Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Calciomercato

Pinto punta a est: tre calciatori giapponesi nel mirino

Il gm Pinto sta monitorando tre profili giapponesi

Tiago Pinto potrebbe presto avere di nuovo a che fare con il Giappone dopo la settimana di tournée. Sul taccuino del gm sono segnati diversi nomi in rosso. Uno di questi gioca in J2 League, si tratta di Riku Handa, difensore e terzino destro del Montedio. Può giocare in più ruoli e il 31 gennaio si libererà a zero: sulle sue tracce ci sono squadre europee e giapponesi (Gamba Osaka e Vissel Kobe). Potrebbe essere un investimento a costo zero per il futuro. Ci sono stati contatti tra le parti, molto dipenderà dalla volontà del club di Trigoria di approfondire il discorso.

L’altro nome è Daichi Kamada dell’Eintracht Francoforte. Trequartista dalle spiccate doti offensive, contratto in scadenza nel 2023. Sembra intenzionato a cambiare aria e interessa a molti club, dal Benfica all’Everton, e soprattutto a Mourinho. Pinto potrebbe prendere 67 gol e 33 assist senza spendere un euro di cartellino. C’è un terzo nome, sempre giapponese: Hiroki Ito, classe 1999, 188 cm, piede mancino e 15 presenze stagionali con la maglia dello Stoccarda. Non sarebbe un colpo a costo zero, ma potrebbe rappresentare una buona occasione per un’operazione sostenibile e di qualità. Lo scrive “Il Romanista”.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Calciomercato