Sito appartenente al Network
Cerca
Close this search box.

Abraham a mille all’ora: la punta sogna qualche minuto contro il Lecce

Tammy Abraham è reduce da un paio di allenamenti svolti con il resto del gruppo e punta a una "vera" convocazione contro il Lecce

Tammy Abraham

Atmosfera frizzante a Trigoria. Tammy Abraham adesso va mille all’ora e conta di diventare il vero rinforzo della Roma per il finale di stagione. “Ci vediamo presto”, ha scritto l’attaccante inglese su Instagram per caricare l’ambiente. Del resto, dopo i primi due giorni di allenamento in gruppo ma parziale, la punta ha lavorato totalmente con la squadra per la prima volta da quando si è infortunato nove mesi fa. Preistoria: la Roma sfidava lo Spezia e la stagione era quella precedente. Da lì è successo di tutto e di più. L’operazione al crociato del ginocchio sinistro, il tutore, la palestra, la lunga riabilitazione e adesso una nuova vita calcistica che sta per partire.

L’ex Chelsea sta spingendo al massimo tra sorrisi e gocce di sudore per convincere De Rossi a convocarlo anche per la trasferta contro il Lecce, in agenda a Pasquetta. Non sarebbe la prima volta. La panchina con il Sassuolo, arrivata prima della sosta, va letta come un premio all’impegno, la stessa cosa vale per l’ovazione dello stadio. Abraham ci crede. Ora come non mai. Anche perché Azmoun sta rientrando in Italia per sottoporsi a nuovi esami strumentali per confermare lo stiramento del tendine del ginocchio sinistro: nell’aria c’è uno stop di un mese.

È comunque difficile che Tammy possa poi realmente scendere in campo al Via del Mare. Ma mai dire mai. I primi minuti dovrebbero arrivare tra Lazio, Milan e Udinese: in mezzo comunque ci sono un’infinità di variabili che passano da un risultato già acquisito, dall’emergenza o meno, così come dalla sua condizione atletica e mentale. L’inglese sa però che il peggio è passato. De Rossi, dall’altro lato, è sicuro di avere un’arma in più dopo il rodaggio. l’allenatore si era esposto prima della sfida con il Torino specificando un concetto logico: “Il primo giorno che ho visto Lukaku e Abraham vicini ho pensato: Vorrei farli giocare insieme”. A mani basse, infatti, formerebbero il tandem con più muscoli e centimetri dell’intero campionato. Lo scrive il Corriere dello Sport.

Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

Dybala - Milan-Roma
Il derby italiano d'Europa League tra rossoneri e giallorossi ha catturato l'attenzione di moltissimi appassionati,...
Abraham - Milan-Roma
Tammy Abraham è tornato dopo due spezzoni importanti contro Lazio e Milan, potrebbe strappare la...
Francesco Totti porterà in udienza per il divorzio le prove di un altro tradimento subito...

Dal Network

  Joe Barone non ce l’ha fatta. Dopo il malore che lo ha colpito domenica pomeriggio,...

Gli USA pronti a ospitare le 32 squadre da tutto il mondo Nell’estate del 2025,...
Il mondo del calcio si appresta a introdurre un cambiamento regolamentare di potenziale portata storica...

Altre notizie