Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Rassegna Stampa

Repubblica, “Petrachi a Roma, strada in discesa per avere Conte”

L’asse Conte-Petrachi è pronto a ritrovarsi a Roma

Una telefonata da un capo all’altro di Torino per parlare di Roma. E della Roma. Gianluca Petrachi da una parte del filo, dall’altra Antonio Conte. Il primo sta per diventare il nuovo direttore sportivo della Roma. Quasi un “acconto” per assicurarsi l’allenatore. Che i due siano amici non è un mistero e in quella telefonata hanno avuto modo di condividere l’entusiasmo per la chiamata romanista. Il ds ha già detto sì e ieri, per certificarlo, ha definitivamente rotto con il Torino e con il presidente Cairo («Forse è lui che non ha più fiducia in me») che 24 ore prima lo aveva attaccato.

Una mossa che avvicina ancora un po’ Antonio Conte a Trigoria: certo la Roma non è l’unica ad essersi fatta viva con l’allenatore. Ma è la più convinta di chiudere l’operazione senza aspettare lo sviluppo di altre situazioni contingenti. Per convincerlo il club è pronto a trattenere Dzeko e a costruirgli intorno una squadra giovane ed esplosiva con il regista del Brescia Tonali e il portiere Cragno, del Cagliari. Il 4° posto non sarebbe vincolante per avere l’ex ct, che in questa fase della sua carriera è interessato soprattutto ai programmi che ai soldi.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Rassegna Stampa