Resta in contatto

Roma Femminile

Pipitone: “Il Mondiale è stato un sogno. Voglio vincere qualcosa con la Roma”

Parla l’estremo difensore di Bavagnoli

Rosalia Pipitone, portiere della Roma Femminile, ha rilasciato un’intervista a “Women’s Weekly“, in onda su Roma TV:

L’esperienza del Mondiale mi ha lasciato tante cose, si è realizzato un sogno, ho trovato un gruppo e persone con la quale ho condiviso un’esperienza magnifica. Mi ha lasciato la consapevolezza che nella vita nonostante i problemi e le difficoltà può succedere qualcosa di meraviglioso. Mi ha insegnato che non bisogna mai mollare e mai dire mai nella vita. Bisogna ripartire dall’ultima cosa che si è fatta, dalle persone che ci hanno seguito, dai media che ci hanno supportato per tutto il Mondiale, bisogna continuare a lavorare come si è fatto soprattutto negli ultimi due anni. In casa nostra, al Tre Fontane con il popolo giallorosso, sentiamo sempre il calore, abbiamo una forza e un aiuto in più in campo.

La partita con il PSG è stata una tappa fondamentale per poter iniziare il campionato in un certo modo. Queste sono partite che servono a crescere tanto, per cercare di migliorare nei punti deboli e che aiutano ad avere la consapevolezza della propria forza. Le nostre nuove giocatrici si sono inserite benissimo, si sono amalgamate subito con il gruppo. Per me è una cosa fondamentale essere un gruppo unito e loro sono giocatrici di un certo livello con una qualità molto alta. Camelia Ceasar mi ha colpito molto. A livello umano è una persona splendida, buona e disponibile. A livello calcistico per me un giorno sarà uno dei migliori portieri d’Italia. Finalmente scendiamo in campo, siamo prontissime per iniziare questa nuova avventura.

Il Milan ha cambiato molto, è una squadra che ha determinati valori e giocatrici, mi aspetto una partita combattuta e tosta, è la prima del campionato quindi sarà un’incognita. Valentina Giacinti è un attaccante temibile, dovremo cercare di contenere la sua velocità cercando di non lasciarla troppo sola in area di rigore. È il mio secondo anno con la Roma e le mie aspettative sono molto alte, anche per questo la scelta di lasciare la Nazionale, per poter concentrare tutte le mie forze sulla Roma e cercare di arrivare più in alto possibile e vincere qualcosa“.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

Francesco Totti: uomo, capitano e leggenda

Ultimo commento: "Il like a Manolas? Brutto brutto!"

Agostino Di Bartolomei

Ultimo commento: "Tifo Lazio ma ammiravo Agostino come calciatore e come uomo. Apprezzo molto anche suo figlio. Il coro con il suo nome mi faceva venire i brividi."

Giuseppe Giannini

Ultimo commento: "Te vojo bene Principe! Sei stato il mio idolo da ragazzino, dopo Falcao il giocatore che mi ha fatto innamorare della AsRoma e di Roma."

Nils Liedholm

Ultimo commento: "Gli anni della Magica... indimenticabili momenti di sport ancora genuini con un allenatore maestro in tutti i sensi un grazie grande e sentito......"

Daniele De Rossi

Ultimo commento: "L'anima della Roma"
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

Altro da Roma Femminile