Resta in contatto

Rassegna Stampa

“El Vecio Scarpino”: De Rossi al Boca Juniors da idolo a flop in due mesi

Solo 336 minuti giocati con la maglia del Boca

Accolto come un Dio il 31 luglio scorso, Daniele De Rossi è fortemente criticato in Argentina per le troppe assenze. Fin qui, infatti, l’ex capitano della Roma ha giocato appena 5 partite (con 1 gol all’esordio) in maglia Xeneize a causa di continui infortuni che molto probabilmente gli faranno saltare anche la semifinale di ritorno di Copa Libertadores, il Superclasico contro il River del 23 ottobre.

I minuti sommati finora sono 336, solo due volte fino al 90′. Proprio le condizioni fisiche del giocatore avevano convinto la Roma a non rinnovargli il contratto da calciatore. I media argentini negli ultimi giorni sono partiti all’attacco del centrocampista. Alcuni tifosi sui social lo definiscono “campione ormai in pensione” o “turista” pur ammirandolo per alcuni gesti extracampo. Ma alla base della possibile rottura tra il Boca Juniors e Daniele ci sarebbe pure un feeling non sbocciato col tecnico Alfaro e la politica. Se nelle prossime elezioni societarie dell’otto dicembre, infatti, né il presidente Angelici né il DG Burdisso (che ha voluto fortemente DDR in Argentina) dovessero essere confermati allora il rapporto potrebbe concludersi prima della scadenza di marzo. Lo scrive Leggo.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Rassegna Stampa