Resta in contatto

Approfondimenti

I precedenti della Roma contro le squadre tedesche nelle Coppe Europee (FOTO)

I giallorossi hanno affrontato 26 volte squadre tedesche in Coppa dei Campioni/Champions League e in Coppa UEFA/Europa League

Giovedì 24 ottobre, alle 18:55, la Roma ospita allo Stadio Olimpico il Borussia Monchengladbach (sfida inedita) per la terza giornata del Gruppo J di Europa League. Sarà la 27.esima gara tra la Roma e le compagini tedesche nelle Coppe Europee (Coppa dei Campioni/Champions League e Coppa UEFA/Europa League). Il bilancio è di 10 vittorie, 2 pareggi e 14 sconfitte.

I giallorossi, comunque, hanno anche dei precedenti in Coppa delle Fiere contro le squadre teutoniche: in particolare, nel 1958-59 i capitolini eliminano agli ottavi l’Hannover con una vittoria 1-3 in Germania (gol di Tasso e doppietta di Da Costa) e il pari dell’Olimpico 1-1 (ancora Tasso in rete dopo il vantaggio tedesco). Nel 1960-61, stagione nella quale i giallorossi hanno portato a casa il trofeo, è stato il Colonia ad essere eliminato (nei quarti di finale). 0-2 per la Roma in Germania (Manfredini e autogol di Stollenwerk), ma il Colonia rimonta all’Olimpico con le reti di Kremer e Schenellinger. Si va allo spareggio, che si gioca al Flaminio: la Roma dilaga e vince 4-1 (doppietta di Manfredini, Lojacono e Pestrin). Nel 1963-64 la Roma elimina prima l’Herta Berlino (doppia vittoria, 1-3 in Germania e 2-0 in casa) e poi viene invece eliminata dal Colonia ai quarti: i giallorossi vincono 3-1 in casa e sembrano ipotecare passaggio con una doppietta di Schutz e il gol di Sormani, ma nel ritorno i tedeschi vincono 4-0 e passano il turno.

Anni ’80

Il primo precedente nelle Coppe Europee risale alla Coppa delle Coppe della stagione 1980-81. Nei sedicesimi di finale, la Roma batte 3-0 il Carl Zeiss Jena nella gara di andata (Pruzzo, Ancelotti, Falcao) per poi cadere 4-0 nel ritorno in Germania. Nel 1982-83 la Roma affronta nuovamente il Colonia, agli ottavi di Coppa UEFA. I tedeschi vincono l’andata per 1-0, ma i giallorossi rimontano grazie al 2-0 dell’Olimpico firmato da Iorio e Falcao che, all’88’, mette in rete la palla della qualificazione e fa esplodere il popolo giallorosso.

Negli ottavi di Coppa Campioni 1983-84 i capitolini trovano la Dinamo Berlino ai quarti di finale: sconfitta 2-1 in Germania e rimonta con il 3-0 dell’Olimpico (autorete Grether, Pruzzo, Cerezo). La stagione successiva, in Coppa delle Coppe, la Roma affronta il Bayern Monaco nei quarti di finale, venendo eliminata. I tedeschi vincono 2-0 in casa e replicano (1-2) allo Stadio Olimpico. E’ il match del “Che sarà sarà, ovunque ti seguirem ovunque ti sosterrem” cantato dai tifosi giallorossi e che impressionò i tedeschi.
Nel 1988-89, in Coppa UEFA, la Roma elimina al primo turno il Norimberga (sconfitta 1-2 all’Olimpico e vittoria 1-3 dopo i supplementare in Germania ottenuta grazie a Voeller, Policano e Renato), poi viene eliminata agli ottavi dalla Dinamo Dresda con un doppia sconfitta per 2-0.

Anni ’90

Nella stagione 1992-93, in Coppa UEFA, la Roma subisce la rimonta da parte del Dortmund nei quarti di finale. All’Olimpico finisce 1-0 per i giallorossi, rete di Mihajlovic, ma nel ritorno in terra tedesca i gialloneri vincono 2-0 e avanzano in semifinale. Nella Coppa UEFA 1996-97 la Roma viene eliminata ai sedicesimi dal Karlsrhuer: i tedeschi dominano in casa e vincono 3-0, ininfluente la vittoria per 2-1 in casa.

Anni 2000

Nel 2000-01, la Roma che vincerà poi lo scudetto, ha gioco facile nei sedicesimi di Coppa UEFA contro l’Amburgo. Doppia vittoria, 1-0 all’Olimpico firmato Guigou e 3-0 in Germania con le marcature di Aldair, Delvecchio e Samuel. Nella Champions League 2004-05, i giallorossi nella fase a gironi incontrano due volte il Bayer Leverkusen: sconfitta 3-1 in casa delle “Aspirine” e pareggio per 1-1 all’Olimpico a porte chiuse (rete di Montella nel finale di gara). Nel 2010-11, ancora una volta in Champions League, la Roma trova nel girone il Bayern Monaco. I giallorossi di Ranieri perdono 2-0 in casa dei bavaresi, poi all’Olimpico vincono 3-2 in rimonta, in una delle gare più belle del recente passato romanista: sotto 0-2 alla fine del primo tempo, nella ripresa i gol di Borriello, De Rossi e Totti regalano 3 punti fondamentali per il passaggio agli ottavi. Il Bayern è di nuovo un avversario nella Champions League 2014-15: i tedeschi passeggiano 1-7 all’Olimpico e poi vincono in casa per 2-0. L’ultimo precedente tra la Roma e le squadre tedesche è della stagione 2015-16, in Champions. Ancora una volta l’avversario è il Bayer Leverkusen. Pareggio 4-4 alla “BayArena” (due reti di De Rossi e marcature di Pjanic e Iago Falque) e vittoria per 3-2 in casa (Salah, Dzeko e Pjanic)

1 Commento
Subscribe
Notificami
guest

1 Commento
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Approfondimenti