Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Focus

Dzeko e Zaniolo schiantano il Milan. L’analisi del match grazie ai numeri di AS Roma Data

I giallorossi trovano finalmente la via dei tre punti, dopo un periodo nero. Dzeko e Zaniolo trascinano la Roma alla vittoria, ma non solo. Pastore è rinato

Una Roma bella, nonostante le tante assenze dovute ai diversi infortuni, mette forse finalmente la parola fine al periodo no, grazie alla vittoria per 2-1 contro un Milan scarico di idee come quello di Pioli. I giallorossi passano in vantaggio grazie al gol su calcio d’angolo di Edin Dzeko, poi nella ripresa, dopo il pareggio momentaneo di Hernandez, trovano i 3 punti grazie alla splendida rete di Nicolò Zaniolo. Ma analizziamo la partita con i numeri del profilo Twitter AS Roma Data:

La partita è stata per lo più equilibrata, sia in termini di tiri totali (12 per entrambe le squadre) che per quelli nello specchio della porta (5 per la Roma, 4 per il Milan). Anche il dato sul possesso palla mostra chiaramente come la squadra di Pioli sia stata in realtà capace di smorzare il gioco della Roma: i giallorossi non sono andati oltre il 42%, una percentuale bassa per il gioco che vuole Fonseca. Eppure la Roma ha vinto, e anche meritatamente, ma come? Sfruttando le occasioni giuste.


Il gol del momentaneo 1-0 ne è la dimostrazione: la difesa dei rossoneri si schiera a uomo, lasciando completamente scoperta una porzione di campo sul secondo palo di Donnarumma. Dzeko intuisce la possibilità, supera Kessie e arriva davanti alla porta avversaria, dove deve solo attendere il passaggio di testa di Mancini per trovare il gol del vantaggio.


Altro dato importante riguarda la prestazione dei singoli, in netto miglioramento. Uno su tutti è però il giocatore che ha inciso positivamente sulla partita: Javier Pastore. Il “flaco” si è reso protagonista di una splendida gara, e i dati provano ciò. In 90 minuti l’argentino ha mandato a segno l’81% dei passaggi effettuati, vincendo anche 10 duelli su 14 tentati. Oltre a ciò il centrocampista ha vinto tutti e 4 i tackle provati, intercettando la palla due volte e ripulendo l’area giallorossa in 3 occasioni. Forse la miglior partita in giallorosso dell’argentino.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Focus