Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Edicola

L’Edicola, Roma multata per i cori contro Napoli. Fonseca pensa al turnover in Europa

Tutta la rassegna stampa in un clic

IL MESSAGGERO – Il nuovo step della Roma, in contemporanea con la sfida di domani sera al Borussia Park, chiama in causa direttamente il turnover. Che, nella trasferta in Germania, torna d’attualità dopo che per 3 partite di fila è stato ridotto al minimo.

Ritorno al passato per Florenzi, ma le sensazioni sono poco piacevoli. Quattro panchine consecutive possono essere nulla, se sei convinto che prima o poi tornerai padrone del tuo ruolo.

Edin Dzeko salva la Roma. Il suo provvidenziale intervento con cui ha invitando il resto dei tifosi giallorossi a coprire con gli applausi i cori contro i napoletani ha attenuato la decisione del giudice sportivo.

Duecentocinquantamila euro alla Lega e 150 mila al Pd. Così l’imprenditore Luca Parnasi avrebbe finanziato la politica. E adesso il parlamentare e tesoriere del Carroccio, Giulio Centemero, e l’ex tesoriere del Pd, senatore ora passato a Italia Viva, Francesco Bonifazi, rischiano il processo insieme allo stesso costruttore, già alla sbarra per associazione a delinquere finalizzata alla corruzione per la vicenda Tor di Valle.

La procura, per ricostruire le pressione e il malaffare che hanno caratterizzato il l’iter per la realizzazione dello stadio di Tor di Valle chiama a testimoniare i big della politica e dell’amministrazione comunale. La lista è stata depositata ieri dal pm Barbara Zuin.

LEGGO – Trentamila euro di multa alla Roma per cori di discriminazione territoriale: è la decisione del giudice sportivo sugli episodi avvenuti sabato scorso durante la partita contro il Napoli.

La Roma torna sul podio. Entusiasmo ritrovato quindi, ma non allo stadio: l’Olimpico continua ad avere numeri non da Champions e non in linea con i risultati di Zaniolo e compagni. Anche nel big match contro il Napoli il dato è stato ben al di sotto delle aspettative: 34.502.

Giuseppe Giannini, storico capitano della Roma, ha rilasciato un’intervista al quotidiano Leggo. Queste le sue parole.

LA GAZZETTA DELLO SPORT – Prima le mani giunte in occasione del rigore calciato da Veretout contro il Napoli, poi il dialogo con i tattici dello staff a fine partita per correggere gli errori commessi: è così che piano piano Gianluca Mancini si sta prendendo la Roma.

Leonardo Spinazzola ed Alessandro Florenzi sono in corsa per una maglia da titolare nella gara europea contro il Borussia M’Gladbach. A meno che Paulo Fonseca non scelga di schierare Santon da titolare.

Patrick Herrmann, esterno del Borussia Monchengladbach, in vista della gara di Europa League di domani contro la Roma ha rilasciato alcune dichiarazioni al quotidiano La Gazzetta dello Sport. Queste le sue parole.

IL TEMPO – Infaticabili, inossidabili e indistruttibili. Sono tanti gli aggettivi con cui possono essere definiti Kolarov e Dzeko, i due giocatori di movimento più utilizzati da Fonseca dall’inizio della stagione.

La vera beffa per Fonseca è che il nome di Cetin non è stato inserito nell’elenco dei calciatori della lista Uefa consegnata ad inizio settembre. L’esordio europeo di Cetin, in caso di qualificazione, è soltanto rimandato.

Aumentare a cinque il numero massimo di sostituzioni. La proposta arriva direttamente dal presidente della Figc Gabriele Gravina, che ieri in consiglio federale ha annunciato di aver richiesto all’Ifab la possibilità di portare a cinque i cambi disponibili in Serie A.

CORRIERE DELLO SPORT  – Questa mattina, dopo la rifinitura a Trigoria, sarà diramata la lista dei convocati per il minitour della Roma: domani a Monchengladbach e domenica a Parma senza ripassare per casa. Cercano spazio Under e Perotti.

1 Commento
Subscribe
Notificami
guest

1 Commento
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Edicola