Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Roma Femminile

Ceasar: “C’è tanta amarezza, era una partita che volevamo portare a casa”

Il portiere giallorosso: “Dobbiamo entrare ogni partita sapendo che i tre punti valgono come quelli con la Juventus”

Camelia Ceasar ha parlato ai microfoni di Roma Tv al termine della partita contro la Florentia, persa 2-1 dalla Roma Femminile. Queste le parole del portiere giallorosso:

Amarezza per la seconda sconfitta.
“Oggi c’è tanta amarezza, era una partita che volevamo portare a casa. Dovevamo vincere i contrasti, dovevamo far meglio nella parte iniziale perché sapevamo sarebbero state aggressive. Purtroppo è mancato il gol del pareggio”.

Vi hanno messo in difficoltà con i lanci lunghi.
“Sì hanno due attaccanti importanti, giocavano palla lunga su di loro. Li abbiamo bloccate in certe occasioni. Dobbiamo capire cosa ci aspetta e lottare su ogni pallone”.

Ora un ciclo di partite importanti.
“Dobbiamo entrare ogni partita sapendo che i tre punti valgono come quelli con la Juventus. Dobbiamo crederci, dobbiamo riunirci e ripartire con una forza che abbiamo”.

1 Commento
Subscribe
Notificami
guest

1 Commento
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Roma Femminile