Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Prima Squadra

Smalling: “Con Dzeko miglioriamo allenandoci insieme”

 Il difensore inglese: ” Mi ha aiutato poter parlare con lui all’inizio perché parla inglese e mi aiuta con l’italiano perché lo parla un po’ più lentamente”

Tra i volti più positivi di questo inizio di stagione c’è sicuramente Chris Smalling, arrivato in prestito sul finire di mercato dal Manchester United. Prestazioni così convincenti che si parla già di trattativa per il riscatto definitivo. Il difensore inglese, ospite a Roma TV, ha risposto alle domande rivolte dai tifosi. Queste le sue parole:

Com’è stato segnare il tuo primo gol con la Roma?
Fantastico. Dopo molte partite ho pensato che avrei potuto segnare, ho avuto molte occasioni anche nelle gare precedenti.

Come va con il tuo italiano?
Sto imparando (risponde in italiano, ndr). Cercherò di farlo il più in fretta possibile, ci sono giorni in cui va meglio e altri peggio, non è semplice. Devo sforzarmi per imparare il più velocemente possibile.

Le tue sensazioni sulla città. 
Ho visitato il Vaticano con la mia famiglia. Puoi decidere indifferentemente di andare in centro oppure al mare. Ma mi serve tempo per poterla visitare.

La più grande differenza tra Premier League e Serie A?
Da difensore, tante squadre giocano con due attaccanti. È una bella sfida per me, qui devo lavorare di più rispetto a quanto facevo in Inghilterra, ho più rincorse da fare ed il mio ruolo è più sollecitato.

Maldini?
È una leggenda, in Italia ci sono stati tra i migliori difensori al mondo e lui è uno di quelli.

Chi è il più grande difensore di sempre?
È una domanda difficile, uno è proprio Maldini

Come ti ha aiutato il club con la dieta vegana? 
Quando sono arrivato una delle prime discussioni che ho avuto con i nutrizionisti è stata su questo. Sono stato contento di vedere che erano interessati a vedere come io mangiassi. I giocatori mi fanno molte domande, quando ci sono i buffet alcuni provano i miei piatti.

Il tuo programma preferito inglese? Peaky Blinders l’hai visto?
Beh sì, Peaky Blinders. Non ho finito ancora l’ultima stagione, sono vicino. Niente spoiler… Ma anche Billons, Suite, House of Cards.

Come è allenarsi qui con Dzeko? 
Abbiamo giocato contro molte volte, Edin era un giocatore importante per il City. Ci alleniamo contro ogni giorno ed è positivo per entrambi perché miglioriamo allenandoci insieme. Mi ha aiutato poter parlare con lui all’inizio perché parla inglese e mi aiuta con l’italiano perché lo parla un po’ più lentamente

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Prima Squadra