Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Approfondimenti

L’Avversario, il Torino di Mazzarri in cerca di un rilancio (FOTO)

All’Olimpico arriva il Torino di Walter Mazzarri

Roma-Torino sarà la prima partita del 2020 per i giallorossi, in programma domenica 5 gennaio alle 20:45 all’Olimpico. Gli uomini di Paulo Fonseca giocheranno in casa contro la squadra granata, allenata dal tecnico Walter Mazzarri.

COME ARRIVA – 2 vittorie, 2 sconfitte e 1 pareggio nelle ultime 5 giornate per la squadra di Mazzarri. I granata sono in cerca di rilancio dopo un inizio di stagione molto complicato che può essere ben rappresentato dall’attuale decimo posto in classifica.
Il Torino vuole provare a entrare nelle prime sette, ma deve ritrovare un po’ di continuità: dopo due vittorie consecutive i granata sono tornati a balbettare, facendosi rimontare tre gol di vantaggio dal Verona e poi accusando il colpo psicologico nella partita seguente contro la Spal, persa in casa.

Ultime 5 giornate del Torino (Fonte: legaseriea.it)

Ultime 5 giornate del Torino (Fonte: legaseriea.it)

CLASSIFICA – Come già detto il Torino si trova al decimo posto in classifica, a pari punti con il Milan (21), ma con una migliore differenza reti. E’ un punto dietro il Bologna e 3 dietro il Napoli, mentre ne ha due di vantaggio sul Verona e sul Sassuolo. Tra le prime dieci del tabellone, i granata hanno il secondo peggiore attacco (22 gol segnati, meglio del Milan che ne ha fatti 16) e la seconda peggiore difesa (26 reti subite, peggio solo il Bologna con 29).

Fonte: legaseriea.it

Fonte: legaseriea.it

UNA STATISTICA IMPORTANTE – Contro la Roma, Mazzarri non avrà a disposizione Cristian Ansaldi per squalifica.  Il Torino ha vinto solo il 25% delle partite di questa Serie A senza il terzino argentino (1/4), mentre la percentuale sale al 39% (5/13) con l’argentino in campo.

Cristian Ansaldi

Cristian Ansaldi

PROBABILE FORMAZIONE – Tanti dubbi per Walter Mazzarri: il tecnico granata perde Bremer e Ansaldi per squalifica e non avrà nemmeno Baselli, che si aggiunge alla lista degli infortunati. La squadra andrà all’Olimpico con una panchina decisamente corta, e con un undici titolare da ridisegnare: in difesa Djidji è favorito su Bonifazi, con la conferma ovvia di Izzo e N’Koulou ad agire davanti al portiere Sirigu. In mediana dovremmo vedere Lukic, che sarà impiegato al fianco di Rincon mentre sulle corsie laterali il duello è quello tra De Silvestri e Ola Aina, con quest’ultimo che nel caso potrebbe anche scalare a sinistra dove però, al momento, il favorito è Diego Laxalt che è più abituato a giocare su quella corsia. Belotti sarà impiegato come unica punta; Zaza dovrebbe accomodarsi in panchina mentre Iago Falque – ex della partita – è fuori dai giochi. Questo significa che a giocare alle spalle del “Gallo” dovrebbero essere Berenguer e Verdi, ma non sono da escludere sorprese dell’ultimo minuto con l’utilizzo del doppio attaccante.

TORINO (3-4-2-1): Sirigu; Djidji, Izzo, Nkoulou; Ola Aina, Lukic, Rincon, Laxalt; Berenguer, Verdi; Belotti.

ULTIMI 5 PRECENTI IN SERIE A
2018-2019 – Roma-Torino 3-2 (15′ Zaniolo, 34′ rig. Kolarov, 51′ Rincon, 67′ Ansaldi, 73′ El Shaarawy)
2017-2018 – Roma-Torino 3-0  (56′ Manōlas, 73′ De Rossi, 90’+3 Lor. Pellegrini)
2016-2017 – Roma-Torino 4-1  (10′ Džeko, 17′ Salah, 65′ Paredes, 84′ Maxi López, 90’+1 Nainggolan)
2015-2016 – Roma-Torino 3-2  (35′ Belotti, 65′ Manōlas, 80′ Martínez, 86′, 89′ rig. Totti)
2014-2015 – Roma-Torino 3-0  (8′ Torosidis, 27′ Keyta, 58′ Ljajić)

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Approfondimenti