Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Prima Squadra

Spinazzola: “Follia pensare che un giocatore come me sia rotto”

Le parole del giallorosso

Leonardo Spinazzola, terzino della Roma e uomo partita Sky, ha parlato al termine di Genoa-Roma.

SPINAZZOLA A ROMA TV

Importante la vittoria della Roma, non era facile…
“Abbiamo fatto un primo tempo quasi perfetto, peccato per il gol del Genoa. Abbiamo fatto veramente una bella partita, nel secondo tempo hanno pressato tanto, era molto difficile. Abbiamo portato a casa i tre punti”.

Una settimana particolare, quali sono le tue sensazioni?
“Ho passato la settimana della moda a Milano (ride, ndr). Sono stati giorni molto intensi ma quando sono tornato a Roma mi sono detto che non sono questi i problemi. Anzi ho avuto un’ulteriore carica. Ringrazio i tifosi”.

Questa squadra si esalta nell’emergenza?
“Sì, oggi eravamo con gli uomini contati. È difficile quando è così ma lo abbiamo già dimostrato a novembre. Sappiamo quello che dobbiamo fare, anche chi gioca meno. C’`e grande spirito di squadra, ci divertiamo e ci viene tutto. Così è tutto più facile”.

Si vede che ti piace molto di più giocare a sinistra. Mi aspetto da adesso uno Spinazzola come quello di questa sera…
“Sono tornato venerdì con una carica di rabbia perché mi hanno detto che sono rotto, che sono difettoso… Ho giocato nella Juventus, nell’Atalanta e nella Roma e non sono tutti incompetenti che mi hanno detto che sto bene. Ma sono sereno anche di testa, mi ha dato una grossa carica”.

Che cosa ti hanno detto i compagni?
“Ho scherzato con i compagni e con lo staff quando sono tornato, gli ho detto piacere e mi hanno dato il benvenuto come nuovo giocatore, sono così. Tutti ci tengono e mi faccio voler bene da tutti perché sono sempre allegro ed educato. Tutti ci tengono a me e ci tenevano che oggi facessi una grande partita”.

SPINAZZOLA A SKY SPORT

Settimana piena di emozioni…
“Si bella intensa. Volevo giocare una grande partita e vincere. Ho fatto tutti e due. Ora pensiamo alla Juventus e poi c’è il derby”.

Hai dimostrato che alla Roma ci stai bene…
“Ogni giocatore vuole il meglio per sé. Quando dai il meglio per te stesso lo dai anche per la squadra. Oggi sono soddisfatto”.

Cosa hai pensato dopo quello che è successo? Hai perso sicurezza?
“Io sto bene. Un giocatore della Nazionale che ha girato per le squadre, adesso sto alla Roma, mi sembra una follia che io sia rotto. Ho corso tanto, mi sono allenato da solo a Milano in palestra e l’ho fatto anche quando sono tornato a Roma”.

Spinazzola ci sarà contro la Juventus e la Lazio?
“Si sto alla Roma e penso alla Roma. Dobbiamo stare molto attenti e da domani prepareremo le prossime partite”.

Sei rimasto deluso da qualcuno per quello che è successo?
“Penso che il direttore abbia già parlato, non voglio aggiungere altro. Penso alla Roma e a me stesso, non sono questi i grossi problemi. Abbiamo tutto nella vita e dobbiamo ringraziare”.

5 Commenti
Subscribe
Notificami
guest

5 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Prima Squadra