Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Rassegna Stampa

Nela: “Il nostro derby vero era con la Juventus. La Lazio c’era poco, visto che era in B”

Mourinho

Le parole dell’ex calciatore giallorosso

Sebino Nela, ex calciatore della Roma, è stato intervistato da Leggo in vista del derby capitolino:

A proposito, se lo ricorda l’abbraccio dei tifosi dopo quella rete al derby del 23 ottobre 1983?
“Era il derby in cui la Sud fece la coreografia più bella di sempre. Un ti amo gigante che ci fece venire i brividi quando salimmo le scalette sotto la Monte Mario”.

Quindi i giocatori guardano le Curve.
“Io ero un ragazzino, e dopo quel gol avrei voluto fare mille cose. Io, poi, che segnavo poco, riesco a imbucare la porta della Lazio. Corsi verso una parte, poi dall’altra. Nella mia testa mi sentivo come ubriaco, volevo andare in panchina, abbracciare chiunque”.

Cosa significa Roma-Lazio?
“Negli anni d’oro della Roma la Lazio c’era poco, visto che era in serie B. Il nostro derby vero era con la Juventus”.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Rassegna Stampa