Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Rassegna Stampa

Djimsiti: “Con la Roma gara alla nostra portata. Per la Champions ci sono più squadre”

Le parole del difensore atalantino

Berat Djimsiti, difensore dell’Atalanta, ha rilasciato un’intervista a La Gazzetta dello Sport in vista della gara contro la Roma:

Quale delle due partite è più importante?
“Lo sono entrambe: non scelgo. Due gare belle e difficili, ma alla nostra portata. Battere la Roma ci porterebbe a +6, ma poi mancherebbero altre 14 giornate. Una partita è importante per tornare in Champions, l’altra per rimanerci: pensiamo a una alla volta”.

Il solito mantra.
“Ma è così: abbiamo in mente sempre solo l’impegno successivo. Se veniamo da una brutta prestazione vogliamo reagire, se veniamo da una vittoria pensiamo a ripeterci. Ora torniamo a giocare in casa: abbiamo resettato Spal e Genoa. Le piccole ci hanno creato problemi con grinta e attenzione difensiva”.

Per il quarto posto è un duello?
“Non ci siamo solo noi e la Roma. In questo campionato può succedere di tutto, basti pensare alla Lazio in lotta per lo scudetto: quelle dietro possono tornare in corsa”.

Dzeko pericolo numero uno domani?
“È forte, ma non c’è solo lui: la Roma è un’ottima squadra, che verrà ad affrontarci con un atteggiamento offensivo. Di certo, queste partite sono più divertenti da giocare”.

Obiettivi personali?
“Qualche gol in più. Magari con Roma e Valencia: facciamo pure uno a partita, dai”.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Rassegna Stampa