Resta in contatto

eSports

Florenzi e gli eSports: “Aiutano a fare gruppo. Antonucci uno dei più forti”

Duttile in campo e fuori, la storia di Alessandro Florenzi parla da sé

L’ex capitano della Roma, attualmente in prestito al Valencia, ha intrapreso da qualche tempo anche la carriera da imprenditore nel settore degli eSports. Appassionato di videogiochi, si è raccontato al settimanale, soffermandosi anche su qualche aneddoto con i compagni di squadra, quando in ritiro a Trigoria si ritrovavano per giocare alla PlayStation. Di seguito, alcune delle sue dichiarazioni a Sport Week:

Calcio e videogames, mille storie da ritiro. Che dici, per un giocatore la Play è nociva?

No, fin quando la usi con giudizio. Se ci fai le 6 di mattina lo diventa, ma come ogni cosa. A Trigoria venivano a giocare da me Santon e Lorenzo Pellegrini, a volte ero stanco e dormivo: play, luci forti, voci, non mi fermava nulla. Per dire che a me non nuoce, anzi, aiuta a stare in gruppo.

Ecco, le famose partite in ritiro. Le vostre com’erano?

Call of Duty facevamo la squadra sempre noi tre e andavamo in battle royale, dalla camera soli contro il mondo. Per fortuna Trigoria ha una connessione clamorosa…

Dì la verità: hai mai giocato una partita alla console il giorno prima di giocarla sul campo?

Sì, certo, una volta poi ho pure segnato. Era un Roma-Samp, gol di testa…

C’è un compagno che non sei riuscito mai a battere?

No, uno bravissimo però era Mirko Antonucci.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

Giuseppe Giannini

Ultimo commento: "Grande Principe. Anche se alcuni ignoranti non hanno capito sei stato un grande capitano"

Daniele De Rossi

Ultimo commento: "Magara!!!!"

Francesco Totti: uomo, capitano e leggenda

Ultimo commento: "Grande uomo, grande calciatore, spero veramente di conoscerlo un giorno per ringraziarlo. Grazie di tutto capitano 💛❤️"

Nils Liedholm

Ultimo commento: "Nostalgia assoluta per quello che ha fatto per la società, per la squadra ed anche, per me soprattutto, per noi tifosi, ci ha insegnato molto. Non..."

Agostino Di Bartolomei

Ultimo commento: "Agostino DIBBBA il capitano di quando ero bambino..il primo capitano che ho visto allo stadio !!forse per questo ho un ricordo speciale!!!assurdo come..."
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

Advertisement

Altro da eSports