Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Rassegna Stampa

Finisce in tragedia il sogno di Perfection

Puoi sopravvivere alla miseria, alle fregature, alle sofferenze e poi andartene mentre ti stai divertendo con il tuo sogno

È il caso di Joseph Bouasse Ombiogno, meglio conosciuto come Perfectionstroncato ieri notte a 21 anni da un arresto cardiaco. Poche ore dopo una partita di pallone tra amici.

Era sbarcato in Italia dal Camerun come migrante, era stato abbandonato alla stazione Termini da un truffatore che gli aveva promesso un tesseramento da calciatore dietro al pagamento di qualche spicciolo, ma aveva saputo rialzarsi grazie al supporto della Liberi Nantes, la società romana formata interamente da ragazzi rifugiati.

Lì si era fatto notare dalla Roma, che lo ha tesserato nel 2016, quando ha iniziato a giocare nella Primavera di Alberto De Rossi. Si avvicinò alla prima squadra con Spalletti, che lo faceva allenare con i grandi. Aveva poi perso il treno dei suoi sogni e fino a ieri, giocava al Gaz Metan Media, club romeno. A causa dello stop del campionato era tornato a Roma, dove si è spento improvvisamente. Il Corriere dello Sport.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Rassegna Stampa