Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Rassegna Stampa

È finito l’incubo di Mancini e della sua Elisa

Mancini e sua moglie Elisa hanno potuto abbracciare la loro prima figlia, Ginevra, nata prematuramente e rimasta per 14 giorni in terapia intensiva

E’ stata proprio la moglie del calciatore della Roma a raccontare la vicenda vissuta nel mese di luglio. Un passaggio toccante è dedicato proprio al difensore romanista: “Non sono solita dire queste cose “pubblicamente”, ma stavolta devo: ti sei dimostrato un grande marito, un grande papà e anche un grande professionista per esserti allenato ed aver giocato anche se morivi e morivamo dentro e nessuno può sapere quanto“. Il Corriere dello Sport.

 

 

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Rassegna Stampa