Resta in contatto

Mimmo Ferretti

Napoli-Roma 4-0: una Roma completamente da bocciare. Le pagelle di Mimmo Ferretti

Blackout giallorosso al San Paolo

MIRANTE  4

La punizione-gol di Insigne non era imprendibile: la sua partenza in ritardo sul tiro determina, di fatto, la rete. A seguire salva con classe su Mertens. Nella ripresa frena in avvio Lozano, poi si addormenta sul tiro-gol di Fabian Ruiz che passa tra le gambe di Juan Jesus. E infine fa felice anche Mertens, donandogli puerilmente la palla del terzo, facile gol.

IBANEZ   4,5

Gioca anche se non è a posto fisicamente e va sul centro-destra con il compito di dare un’occhiata accurata a Insigne. E non solo, però. Un suo fallo su Mertens, ad esempio, confeziona la punizione-gol di Insigne. Non riesce, pur impegnandosi, a salvare la difesa. Intorno a lui il nulla o quasi.

CRISTANTE    4

Centrale dei centrali, ancora una volta: in avvio cerca di dare robustezza alla difesa e di costruire dal basso. Suo l’unico tiro (alto) della Roma nel primo tempo. Con il Napoli avanti di due reti si sposta più in avanti. Inutilmente. Anzi… Gara senza grosso senso.

MANCINI   SV

Parte sul centro-sinistra, ma non sta bene. E, infatti, è costretto ad alzare bandiera bianca prima del fischio di intervallo.

KARSDORP  4

Duella (o dovrebbe duellare…) lungo tutta la corsia destra della Roma con l’ex Mario Rui ma l’olandese lo attacca molto poco. E se deve fare il difensore, i problemi aumentano. Come accaduto sistematicamente nel secondo tempo. Prestazione sostanzialmente statica. Brutta.

VERETOUT   4

Si vede pochissimo fino al momento in cui si getta a terra per un problema muscolare. E forse proprio per quello non si era mai visto in precedenza. Resta negli spogliatoi durante l’intervallo. 

PELLEGRINI   4

Troppo compassato, lì in mezzo. I centrocampisti di Gattuso lo annullano senza problemi. Non si ricorda una sua buona giocata.

SPINAZZOLA  5

Scintillante la sua battaglia con Lozano ma davanti, almeno nella prima frazione, si vede molto raramente. Stesso discorso nella ripresa. Buone intenzioni, zero cose belle.

PEDRO  4

Una serie di inusuali errori tecnici, per lo spagnolo. Primo tempo da dimenticare. Secondo pure.

MKHITARYAN   4

Assente o quasi, nella prima frazione. Commette errori impensabili per uno come lui. Uscito Dzeko, fa per un po’ il centravanti. Male. Serataccia.

DZEKO  4

Dà l’impressione di non stare in piedi. E l’impressione, via via, si rivela corretta. Un tiretto nel secondo tempo e nulla più.

JESUS   5

Rileva, con gli stessi compiti, l’infortunato Mancini: fa quello che può circondato da compagni in bambola.

VILLAR   5,5

Al posto di Veretout dall’inizio della ripresa: porta brio e idee, ma dura poco.

CARLES PEREZ   SV

Al posto di Dzeko. E fa la punta, anche se decentrata.

BORJA MAYORAL   SV

Per Pellegrini, a un quarto d’ora dalla fine. 

FONSECA   4

Roma irriconoscibile e tradita tecnicamente non soltanto dai suoi uomini migliori. Squadra senza coraggio, con una difesa piatta e poco aggressiva: lui non può essere esente da responsabilità. E la modalità dei cambi, stavolta, non convince fino in fondo.

16 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
16 Commenti
più nuovi
più vecchi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

hai ragione amico,ma non essere troppo cattivo,talvolta le cose vanno male senza sapere perchè

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

io sono del parere che squadra.che vince non si cambia.forza Roma

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

E se questa fosse la vera Roma? In fondo fin ora abbiamo incontrato il Cluj, il Parma, il Genoa….non appena l asticella si è alzata….

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

Qualsiasi squadra che avrebbe giocato ieri col Napoli anche la più forte che ci sia avrebbe perso per onorare il genio di Maradona grande

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

Forse non avete capito che siamo stati costretti a perdere, ieri il Napoli doveva vincere, io chiederei qualcosa ai giocatori, magari c è sotto qualcosa. A pensar male si fa peccato ma spesso si indovina

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

Sempre così, come ci illudiamo un po’ si ricasca in queste prestazioni

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

Ferretti qui va in gioco la dignità di ogn singolo giocatore e non siamo ancora sotto il periodo delle feste natalizie , sono curioso di vedere come si presenteranno dopo le varie mangiatoie, ricordiamoci come si sono mostrati in campo negli ultimi anni.. occhio che sono capaci di fare qualsiasi cosa!! Spero nel presidente…una bel messaggio fatto bene

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

Siamo senza allenatore

contenitore21
contenitore21
1 mese fa

e allora mi sa che il “sì, però…” ………………………e ho detto tutto

Max
Max
1 mese fa

Personalmente non cambio idea e dunque la rosa è mediocre con un allenatore mediocre e una Società indecifrabile. Ero stupito dalle prestazioni precedenti. La sconfitta di ieri ci riporta nella ns dimensione e dunque la mediocrità

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

Perdere ci sta.. Ma nn rimanendo a casa..

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

Non riesco a commentare una prova così.

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

non siamo noi tifosi che quando si vince siete fenomeni e quando si perde siete delle seghe,è che fate tutto da soli!

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

Giusto!

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

La Roma di Fonseca È questa

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

Mimmo le pagelle oggi non sono difficili tutti dal portiere a Fonseca 3 perché puoi perdere ma non così senza giocare senza voglia e senza tigna si devono vergognare

Advertisement

Daniele De Rossi

Ultimo commento: "La seconda icona dopo il Capitano!"

Francesco Totti: uomo, capitano e leggenda

Ultimo commento: "Grandissimo capitano!"

Giuseppe Giannini

Ultimo commento: "Grande Principe!"

Agostino Di Bartolomei

Ultimo commento: "Agostino DIBBBA il capitano di quando ero bambino..il primo capitano che ho visto allo stadio !!forse per questo ho un ricordo speciale!!!assurdo come..."

Nils Liedholm

Ultimo commento: "Gli anni della Magica... indimenticabili momenti di sport ancora genuini con un allenatore maestro in tutti i sensi un grazie grande e sentito......"
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

Altro da Mimmo Ferretti