Resta in contatto

Rassegna Stampa

Low profile addio, club all’attacco: “Dalla Lega una risposta ridicola”

Il club giallorosso alza la voce dopo diverso tempo, abbandonando il basso profilo che ha caratterizzato l’ultimo decennio

La Roma non abbassa la testa e continua la battaglia contro la Lega, rea di aver accordato il rinvio di Juventus-Napoli. I giallorossi hanno ritenuto la decisione fuori dai tempi necessari e, di conseguenza, hanno chiesto il rinvio del match di domenica sera, perché impegnati giovedì nel ritorno di Europa League a Kiev. Prima Fonseca e poi Fienga hanno alzato il livello dello scontro con le istituzioni calcistiche, stanchi di mantenere il “low profile” che ha caratterizzato la gestione americana. I Friedkin vogliono far sentire la loro voce: “Vogliamo che non ci siano episodi in cui ravvisare comportamenti parziali e soggettivi all’interno di una Lega” continua Fienga. Respinto ieri il ricorso per il caso Diawara e Roma costretta a subire la sconfitta a tavolino, un errore che non avrebbe portato nessun vantaggio alla squadra di Fonseca per un’applicazione che viene definita “rigida” del regolamento. Lo scrive La Repubblica.

3 Commenti
Subscribe
Notificami
guest

3 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Rassegna Stampa