Resta in contatto

Prima Squadra

Smalling racconta la rapina subita: “Mi hanno chiesto il nome”

Smalling

Il centrale inglese ci svela i retroscena della rapina

Chris Smalling ha raccontato i retroscena della rapina subita in casa la notte tra giovedì e venerdì sulle colonne del Corriere della Sera. Ecco il racconto del centrale inglese:

“In Inghilterra non siamo abituati a mettere l’antifurto e non l’ho messo neanche qui. I ladri ci hanno intimato di metterci seduti sul letto. Fortunatamente, non ci hanno né picchiato né legato. Avevano una pistola vera? Non posso dirlo, non ho fatto caso al tappo rosso. Hanno parlato pochissimo. Mi hanno domandato come mi chiamasti ed uno di loro ha compiuto un gesto per chiedermidove fossero i soldi. Volevano denaro in contanti e gli ho portato i 200 euro che avevo nel portafoglio”.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Prima Squadra