Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Dirette

Belenenses-Roma 1-3 (15’ Ndour, 20′ Dzeko, 56′ Zaniolo, 84′ Mayoral): vittoria giallorossa

Terza amichevole in terra portoghese per la Roma di Josè Mourinho

Sarà il Belenenses l’avversario della sfida mattutina organizzata dalla Roma: alle ore 12 italiane i giallorossi torneranno in campo dopo il pari a reti inviolate con il Siviglia.
La partita sarà trasmessa in diretta esclusiva da Sky Sport (canale 201 e Sky Sport Calcio canale) e in diretta streaming su Sky Go, Now e su Roma Tv+.

TABELLINO

Belenenses (3-5-2): Luiz Felipe; Tomas Ribeiro, Phete, Lukovic; Diogo Cabral, Taira, Akas, Sithole, Nilton Varela; Ndour, Cassierra.
A disp.:  Souza, Taira, Monteiro, Henriques, Teixeira, Xavier, Mota, Topanga, Pedro Nuno, Rafael Lopes, Ramalho, Andrè Lopes, Henrique Pires.
All.: Petit

Roma (4-2-3-1): Rui Patricio (dal 46′ Fuzato); Karsdorp (dal 86′ Reynolds), Mancini (dal 46′ Ibanez), Smalling (dal 66′ Kumbulla), Tripi (dal 46′ Calafiori); Bove (dal 46′ Mkhitaryan), Darboe (dal 46′ Diawara); Perez (dal 46′ Zaniolo), Pellegrini (dal 86′ Ciervo), El Shaarawy (dal 66′ Zalewski); Dzeko (dal 46′ Mayoral).
A disp: Boer.
All.: Mourinho

LIVE

90′ – La Roma esce vittoriosa dal terzo incontro del ritiro portoghese: 1 – 3.

84′ – Gol del raddoppio! Borja Mayoral 3-1!

56′ – Gol del vantaggio! Zaniolo fa 2-1!

46′ – Riprende il match.

45′ – Finisce il primo tempo, squadre negli spogliatoi.

20′ – Pareggio della Roma! Segna Dzeko: 1-1!

15′ – Gol del Belenenses, a segno Ndour dopo un errore di Rui Patricio.

1′ – Inizia la gara tra Belenenses e Roma.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Dirette