Resta in contatto

Rassegna Stampa

Zaniolo resta a guardare

Il grande escluso del primo test estivo fa rumore

La prima Roma della seconda stagione targata Mourinho è scesa in campo senza Nicolò Zaniolo. Nel test andato in scena ieri pomeriggio a Trigoria, il numero 22 non è stato impiegato e si è limitato ad assistere alla prova dei compagni di squadra. Dal bollettino diramato dal club si apprende che il calciatore non ha preso parte all’impegno con il Trastevere a causa di una lombalgia. Nulla di grave – assicura l’entourage del giocatore – ma abbastanza per fare una «scelta di prevenzione». Dopo tutto la stagione è soltanto all’inizio e nessuno ha voglia di correre rischi.

In primis Zaniolo, che prima del raduno con il club si era allenato per due settimane a Pontermoli (senza mai accusare problemi fisici) per farsi trovare pronto fin dal primo giorno di lavoro al Fulvio Bernardini. Nessun caso dunque, ma la notizia ha comunque diviso i tifosi che sul web hanno commentato l’episodio. Più di qualcuno infatti ha ricollegato l’assenza del classe ’99 alle numerose voci di mercato che dalla fine della scorsa stagione lo vedono protagonista. In questo senso però la dirigenza giallorossa continua a non registrare novità. Nonostante i numerosi colloqui andati in scena tra Claudio Vigorelli – agente del giocatore – e la Juventus, Tiago Pinto non ha ricevuto offerte da Torino. A bloccare l’offensiva del club di Agnelli sono i 55/60 milioni richiesti dal general manager portoghese per lasciar partire uno dei talenti più promettenti del calcio italiano. Dalla Juventus invece filtra la convinzione di poter chiudere un’eventuale trattativa inserendo una contropartita tecnica, un’ipotesi che la Roma non vuole nemmeno prendere in considerazione.

La situazione rischia di diventare sempre più intricata con il passare del tempo. Per questo i prossimi giorni saranno cruciali per decifrare il futuro di Zaniolo. Se i giallorossi dovessero rientrare dal Portogallo senza aver ricevuto offerte ufficiali, la permanenza dell’uomo che ha deciso la finale di Tirana diventerebbe l’ipotesi più probabile. Nel frattempo arrivano brutte notizie per Solbakken: l’attaccante cercato dalla Roma ha riportato una lussazione alla spalla. La prossima settimana sarà decisiva anche per quanto riguarda Frattesi. La pazienza di Pinto si è quasi esaurita e il gm si aspetta una risposta definitiva dal Sassuolo. Se Carnevali decidesse abbassare il prezzo del centrocampista la trattativa subirebbe un’accelerata improvvisa, con il giocatore che potrebbe raggiungere la squadra per la seconda parte di ritiro in Portogallo. In caso contrario la pista Frattesi potrebbe essere abbandonata del tutto per virare su un altro obiettivo. José Mourinho ha fretta di accogliere gli altri due rinforzi chiesti a centrocampo e Pinto è intenzionato ad accontentarlo. Sul mercato la Roma non aspetta più nessuno. Lo scrive Il Tempo.

1 Commento
Subscribe
Notificami
guest

1 Commento
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Rassegna Stampa