Resta in contatto

Rassegna Stampa

Ibanez, una rete al futuro: “Questa vittoria ci dà fiducia. E ora lavoriamo”

Le parole del difensore brasiliano

Ci teneva, la Roma tutta, a vincere ad Haifa contro il Tottenham. Mou voleva vincere e i suoi ragazzi lo hanno accontentato: “Grande sessione di allenamento con una squadra top -il pensiero del tecnico portoghese affidato a Instagram-. Una delle cose migliori del calcio è incrociare la vita con persone fantastiche come Lucas Moura“. Nella notte in cui tutti i romanisti aspettavano Zaiolo, Dybala, Abraham e Pellegrini, è sbucata la testa di Roger Ibanez.

Sul corner perfetto dell’argentino il difensore è stato bravo ad anticipare Perisic e battere Lloris, regalando alla Roma una vittoria prestigiosa. “Ringrazio Dio per questo gol -dice il brasiliano, molto credente-. Sono contento di questo successo perché abbiamo battuto un avversario difficile, al termine di un lavoro molto intenso. Non era semplice vincere contro il Tottenham. Per noi era importante e ci serviva questa vittoria, abbiamo giocato bene. Ora torniamo a Roma e riprenderemo ad allenarci perché sappiamo che sarà una stagione difficile, ma stiamo lavorando tanto“. Oggi domenica di riposo, con la ripresa fissata per domani. Da valutare le condizioni di Zalewski, che lascia Israele con una sospetta distorsione alla caviglia destra. Lo scrive La Gazzetta dello Sport.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Rassegna Stampa