Resta in contatto

Roma Youth

Volpato è la stella ma quanti volti nuovi: ecco la Roma Primavera di Guidi

La Roma Primavera presenta tante novità: dall’allenatore Guidi fino all’organico. Vediamo le caratteristiche della nuova rosa che in questa pre-season è stata schierata sempre con il 4-3-3.

Portieri

Davide Mastrantonio è andato nei professionisti con un anno di anticipo e quindi la sua eredità sarà presa da altri due estremi difensori classe 2004, come Gabriele Baldi e Jacopo Del Bello. Per il ruolo di terzo portiere è stato aggregato il 2005 Vladislav Razumejevs che però probabilmente farà anche il titolare in U18.

 

Difensori centrali

Il punto fermo è Dimitrios Keramitsis che ha già esordito in serie A nella scorsa stagione e ha tutte le qualità che servono nel calcio di oggi per affermarsi in questo ruolo. Il compagno di reparto dovrebbe essere Francesco Chesti che nella pre-season ha ben figurato in coppia con il greco e potrebbe essere una delle grandi rivelazioni di questa squadra. Cerca spazio anche il grintoso Matteo Pellegrini. Dal mercato sono arrivati 2 volti nuovi fuori quota classe 2003 come Brian Silva dal Drancy (quinta serie francese) e Marlone Foubert-Jacquemin dal Villarreal. Per entrambi servirà sicuramente un po’ di tempo per inserirsi.

 

Terzini destri

Tenere Filippo Missori e Leonardo D’Alessio sarebbe stato troppo dato che entrambi sono nazionali e devono giocare a questa età per poter costruire una carriera. Quindi la soluzione è stata cedere il secondo al Milan a titolo definitivo. Per la Roma l’alternativa nel ruolo sarà il fuoriquota Corentin Louakima che già l’anno scorso ha conteso il posto sulla fascia destra a Missori.

 

Terzini sinistri

Anche in questo ruolo c’è un bel confronto tra due terzini mancini di valore come Jan Oliveras e Matteo Falasca. Mister Guidi ha la fascia sinistra ben coperta con 2 profili che emergono soprattutto per qualità tecniche e capacità offensive.

 

Centrocampisti

Le soluzioni abbondano. Il punto fermo è sicuramente Giacomo Faticanti mediano che ha già assaggiato la prima squadra nel ritiro estivo e quest’anno sarà il capitano della nuova Primavera. Nella medesima posizione un altro elemento affidabile è l’estone Martin Vetkal che ha trovato molto spazio nelle amichevoli pre-campionato. In questo ruolo con il tempo verrà lanciato anche l’enfant prodige 2006 Mate Ivkovic che ora potrebbe giocare soprattutto in U18. Tra gli interni attenzione a Niccolò Pisilli che ha ottimi tempi di inserimento, tanta corsa e tecnica e Francesco D’Alessio che abbina intelligenza e buona confidenza con il gol. Merita di essere seguito Flavio Ciuferri che possiede un mancino sempre insidioso dalla media-lunga distanza.

Per quanto riguarda i centrocampisti spiccatamente offensivi c’è uno dei possibili protagonisti della stagione ovvero Riccardo Pagano che sarà il numero 10 della rosa. Questo può essere l’anno della sua consacrazione in Primavera. Può trovare spazio già adesso anche il 2005 Leonardo Graziani che con le sue qualità tecniche non sente troppo il salto nel giocare contro ragazzi più grandi.

 

Ali

Come fuori quota è rimasto il 2003 Claudio Cassano che ha concluso la passata stagione con un ottimo ingresso nella finalissima contro l’Inter. Un giocatore ormai già esperto per la categoria è Luigi Cherubini che ha sia imprevedibilità che spirito di sacrificio. A gara in corso può essere un fattore Cedrick Koffi che con il suo dinamismo spesso crea scompiglio alle difese avversarie. Per il ruolo di rivelazione si candida il 2005 Joao Costa che ha grosse qualità ancora da tirare fuori completamente ma con lui lo spettacolo è assicurato. Possibili outsider Nicolò Liburdi e Mattia Ruggiero: il primo ha la capacità di spaccare le partite quando subentra dalla panchina mentre il secondo ha avuto un importante sviluppo fisico negli ultimi anni e potrebbe esplodere da un momento all’altro.

Da monitorare la situazione di Volpato che probabilmente rimarrà a cavallo tra Prima squadra e Primavera, dove nelle ultime amichevoli è stato provato come ala.

 

Punte

Anche in questo caso è stato confermato un fuori quota come il 2003 Antonio Satriano, che ha iniziato molto bene la pre-season e può assolutamente raggiungere la doppia cifra in campionato. Nel ruolo ci si aspetta l’esplosione definitiva di Cristian Padula che ha grosse potenzialità ostacolate solo da qualche problema fisico di troppo. Il 2005 Giulio Misitano può essere la sorpresa dato che viene da una grande stagione in U17 e nel pre-campionato ha trovato spazio e gol.

 

Ecco i numeri di maglia della rosa per il campionato Primavera 1 TIM del 2022-23.

1. Gabriele Baldi
2. Filippo Missori
3. Marlone Henry Faubert-Jaquemin
4. Mate Ivkovic
5. Martin Vetkal
6. Francesco Chesti
7. Luigi Cherubini
8. Niccolò Pisilli
9. Cristian Padula
10. Riccardo Pagano
11. Claudio Cassano
12. Vlad Razumejevs
13. Dimitrios Keramtsis
14. Jan Codina Oliveras
15. Matteo Pellegrini
16. Giacomo Faticanti
17. Cedric Uberson Koffi
18. Giulio Misitano
19. Francesco D’Alessio
21. Antonio Satriano
22. Jacopo Del Bello
23. Niccolò Liburdi
24. Bryan Silva
25. Mattia Ruggiero
26. Corentin Yanis Louakima
27. Matteo Falasca
28. Flavio Ciuferri
29. Leonardo Graziani
30. Joao Gabriel E Costa Cesco
31. Fabrizio Marazzotti
33. Benjamin Tahirovic
40. Giulio  Mengucci
62. Cristian Volpato

1 Commento
Subscribe
Notificami
guest

1 Commento
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Roma Youth