Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Rassegna Stampa

Roma già al bivio

Un bivio pericoloso che si presenta ad inizio ottobre. Alle 18 la gara decisiva per tutte e due le squadre

Un bivio pericoloso ad inizio ottobre. Inter e Roma si sfidano con la paura di chi non può sbagliare. La sfida delle ore 18 ha già i contorni di una gara decisiva. Dall’entusiasmo ai dubbi. Le cinque sconfitte totali raccolte dalle due squadre, hanno messo in luce i rispettivi problemi più di quanto non siano emerse le qualità. Mourinho torna nel suo stadio dove l’anno scorso ha perso sia in campionato sia in Coppa Italia senza mai avere l’impressione di potersela almeno giocare, ma stavolta sarà squalificato.

Mourinho non ha ancora scolto il dubbio Dybala, ma punta forte anche su Zaniolo e si aspetta una reazione da Abraham fin qui arrugginito. La sosta ha tolto più certezze ad Inzaghi di quante ne abbia restituite a Mourinho. Brozovic, che comunque era squalificato, si è fatto male, Lukaku ha avuto un contrattempo e non ci sarà, Lautaro e Correa, come Dybala, arrivano da un lungo viaggio. Lo scrive Il Tempo. 

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Rassegna Stampa