Sito appartenente al Network
Cerca
Close this search box.

Roma-Inter, Inzaghi e Acerbi patteggiano e ricevono soltanto una multa

La telefonata del tecnico squalificato e il dito medio del difensore ai tifosi giallorossi hanno portato ad una sanzione per entrambi e per la società

Alla fine, dopo il patteggiamento di entrambi con la giustizia, è arrivata soltanto una multa per Simone Inzaghi e Francesco Acerbi in seguito ai fatti accaduti durante RomaInter dello scorso 10 febbraio. La telefonata del tecnico squalificato e il dito medio del difensore ai tifosi giallorossi hanno portato ad una sanzione per entrambi (rispettivamente 3.500 e 5.000 euro) e per la società a titolo di responsabilità.

Ecco la nota ufficiale: “A seguito degli accordi di patteggiamento raggiunti dalle parti (ex art. 126 CGS), il tecnico dell’Inter Simone Inzaghi e il difensore nerazzurro Francesco Acerbi sono stati sanzionati rispettivamente con un’ammenda di 3.500 e di 5.000 euro. Sanzionata a titolo di responsabilità oggettiva anche l’Inter, che dovrà versare complessivamente 8.500 euro.

A carico di Inzaghi era stato aperto un procedimento di indagine in violazione dell’art. 4, comma 1, del Codice di Giustizia Sportiva, e dell’art. 21, comma 9, del Codice di Giustizia Sportiva, in quanto, sebbene fosse in pendenza di squalifica interloquiva – durante l’intervallo della gara Roma-Inter del 10 febbraio 2024, valida per la 24ª giornata del campionato di Serie A – a mezzo telefonata, in viva voce, con il team manager dell’Inter, sig. Tagliacarne, che si trovava negli spogliatoi, alla presenza del calciatore Alessandro Bastoni e di altri 3-4 calciatori, allo stato non identificati, al fine di fornire assistenza e, quindi, esortare e motivare la squadra.

A carico di Acerbi era stato invece aperto un procedimento di indagine in violazione dell’art. 4, comma 1, del Codice di Giustizia Sportiva, per aver, sempre in occasione della gara Roma-Inter dello scorso 10 febbraio, tenuto un comportamento sconveniente e grandemente volgare consistito nell’aver rivolto, nel corso del primo tempo e dopo l’avvenuta convalida della rete del vantaggio della squadra nerazzurra dallo stesso realizzata, il gesto del dito medio verso i sostenitori della squadra avversaria assiepati nel settore dello stadio denominato Tribuna Monte Mario, che poco prima avevano intonato a gran voce verso il medesimo il coro ‘Devi morire’”.

Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

Thiago Motta
In vista del match tra Roma e Bologna, Thiago Motta ha preferito far partire dalla...
AS Roma
La Roma di De Rossi è arrivata a Trieste e fra poco si dirigerà verso...
Il Monza ha risposto via social a mister Daniele De Rossi, che ha ringraziato i...

Dal Network

  Joe Barone non ce l’ha fatta. Dopo il malore che lo ha colpito domenica pomeriggio,...

Gli USA pronti a ospitare le 32 squadre da tutto il mondo Nell’estate del 2025,...
Il mondo del calcio si appresta a introdurre un cambiamento regolamentare di potenziale portata storica...

Altre notizie