Sito appartenente al Network
Cerca
Close this search box.

L’avversario, all’Olimpico arriva la Juventus Campione d’Italia

I bianconeri hanno già conquistato il titolo, ma non sarà una partita semplice. Nonostante i due pareggi nelle ultime gare, i bianconeri vogliono i 3 punti

La Juventus si prepara ad affrontare la Roma allo stadio Olimpico. La squadra di Massimiliano Allegri ha poco da chiedere alla partita, essendosi già laureata nuovamente Campione d’Italia. Ciò non significa che i bianconeri non lotteranno: Roma-Juventus è da sempre una gara molto sentita da entrambe le tifoserie, logico che entrambe le squadre lotteranno strenuamente per portare a casa i tre punti, decisivi per la Roma per provare a continuare la rincorsa sull’Atalanta. Unico record da infrangere per la Juve è quello legato alla classifica marcatori: Cristiano Ronaldo, al suo primo anno in Serie A, nonostante i 21 centri stagionali ha dovuto fare i conti con l’esplosione di Duvan Zapata (22 gol segnati), e con l’esperienza di Fabio Quagliarella (25 gol). Facile supporre che nelle prossime sfide, il portoghese voglia quantomeno accorciare il gap con i rivali.

Il cammino della Juventus

C’è poco da dire sul campionato della Juventus. Laureatasi Campione d’Italia con 5 giornate d’anticipo, la formazione allenata da Massimiliano Allegri è riuscita anche quest’anno ad ottenere il massimo risultato in campionato con il minimo sforzo. Con solo 2 sconfitte (contro Genoa e Spal) e 5 pareggi, due dei quali (contro Inter e Torino) arrivati dopo la vittoria dello scudetto, la Juventus anche quest’anno si è mostrata quale la vera forza del campionato, mai seriamente messa in difficoltà da nessun avversario. Il vero obiettivo dei bianconeri, ossia la Champions League, è sfumato ai quarti di finale, contro un Ajax capace di mettere in ginocchio una squadra progettata per alzare al cielo la coppa dalle grandi orecchie.

Fonte legaseriea.it

 

I numeri

Con una squadra del genere, capace di tenere in panchina uomini come Cuadrado, Douglas Costa e Mandzukic, i numeri della Juventus sono strabilianti: 69 reti fatte, solo 25 subite e nessuna sconfitta tra le mura amiche dell’Allianz Stadium. Analizzando il grafico relativo ai gol fatti e ai gol subiti, si nota subito come la Juventus sia una squadra differente da tutte le altre, Roma inclusa: i bianconeri creano tantissime occasioni da gol, sopratutto nei secondi tempi (il 26% dei gol arriva nei minuti tra il 60′ e il 75′) concedendo pochissimo agli avversari. Il grafico dei gol subiti parla chiaro: nei primi tempi è praticamente impenetrabile (solo 11 gol subito fino ad oggi), nella ripresa concede di più, sopratutto nel suo apice realizzativo.

Fonte legaseriea.it

Se paragonati con i dati dei giallorossi, notiamo subito una differenza: la Roma non riesce a mantenere la concentrazione per tutta la durata del match, e sopratutto nei minuti finali, subisce troppi gol, costati cari alla formazione capitolina (e Genova insegna).

Fonte legaseriea.it

La formazione

Le poche velleità dei bianconeri non implicano il fatto che la squadra di Allegri voglia scendere in campo con le riserve. I bianconeri hanno tra le loro fila anche due ex giallorossi, il portiere polacco Szczesny ed il centrocampista bosniaco Pjanic, entrambi abili e arruolati per la sfida contro la Roma. Nonostante i tanti infortuni, la Juventus cercherà di scendere in campo con la migliore formazione possibile: si va verso un 4-3-3, con la linea difensiva composta da Cancelo, Bonucci, Chiellini e Spinazzola, quest’ultimo chiamato a sostituire l’infortunato Alex Sandro. A centrocampo, oltre al già citato Pjanic, spazio a Emre Can e Matuidi, mentre il tridente d’attacco sarà probabilmente composto da Cristiano Ronaldo, Kean, e uno tra Cuadrado e Cancelo. Da valutare Dybala e Douglas Costa, mentre Bernardeschi non prenderà parte alla sfida poiché squalificato.

Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

Romelu Lukaku
Quella contro il Genoa sarà l'ultima partita allo stadio Olimpico di Romelu Lukaku con la...
Gudmundsson Genoa
Il talento islandese classe '97 del Genoa ha disputato una stagione clamorosa: non a caso...
Baldanzi / Roma-Juventus
Contro la Juventus è arrivata probabilmente la prima ottima prestazione di Baldanzi da quando è...

Dal Network

  Joe Barone non ce l’ha fatta. Dopo il malore che lo ha colpito domenica...

Presidente FIFA-Infantino
Gli USA pronti a ospitare le 32 squadre da tutto il mondo Nell’estate del 2025,...
Il mondo del calcio si appresta a introdurre un cambiamento regolamentare di potenziale portata storica...

Altre notizie