Resta in contatto
Sito appartenente al Network

News

Roma-Istanbul Basaksehir, incontro tra le due dirigenze. Zubiria: “Contento di essere tornato” (FOTO)

Al pranzo tra le due dirigenze è arrivato anche Manolo Zubiria, responsabile dei rapporti internazionali

Inizia oggi il cammino della Roma in Europa League. I giallorossi sfideranno questa sera all’Olimpico il Basaksehir. Come da prassi, nel giorno delle sfide internazionali, i rispettivi dirigenti si ritrovano a pranzo insieme.

16.05 -Si è appena concluso l’incontro tra i dirigenti della Roma e quelli dell’Istanbul Basaksehir. Manolo Zubiria, Global Sport Officier capitolino, ha rilasciato delle dichiarazioni appena uscito da Palazzo Manfredi: “Sono molto contento di essere tornato alla Roma. L’esordio in Europa League? Speriamo vada bene, siamo pronti”.

17.10 – Come reso noto dal profilo Instagram del club turco, la Roma ha regalato alla dirigenza del Basaksehir una statua rappresentate la lupa capitolina, simbolo della città:

“I rappresentanti della Roma, che si incontreranno nella prima partita del Gruppo J della UEFA Europa League, hanno ospitato i membri del consiglio di amministrazione del nostro club a pranzo. Per commemorare la giornata, al nostro presidente Göksel Gümüşdağ è stata consegnata una statua di lupo, il simbolo di Roma”.

13.40 – Sono arrivati anche Baldissoni e Fienga al pranzo tre le due dirigenze.

13.30 – A Palazzo Manfredi è arrivato Francesco Calvo, Chief Revenue Officer della Roma.

13.25 – Presente anche Bruno Conti.

13.20 – Arrivato anche Goksel Gumusdag, presidente del club turco, insieme a una dirigenza.

12.30 – A Palazzo Manfredi, a pochi passi dal Colosseo, è arrivato anche Manolo Zubiria, rientrato nella Roma col ruolo di responsabile dei rapporti internazionali, in particolare con la UEFA.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da News