Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Rassegna Stampa

Cuore diviso per l’ex diesse Sabatini

A quasi sei mesi di distanza dall’ultimo confronto, le strade della Roma e di Walter Sabatini tornano ad incrociarsi

Il responsabile tecnico del Bologna sfiderà per la quinta volta la sua ex squadra, da quando, il 6 ottobre del 2016, ha rescisso consensualmente il contratto che lo legava ai giallorossi. Lo score recita una vittoria e un pareggio per Sabatini ai tempi dell’Inter e due successi della Roma nella passata stagione, quando la squadra diretta dal dirigente umbro, accolto nella gara di ritorno dai calorosi abbracci di Manolas e De Rossi, era la Sampdoria.

Quello tra l’ex ala del Perugia e il club capitolino è stato un matrimonio burrascoso, fatto di tanti alti e bassi, soprattutto nei rapporti con Pallotta, ma il dirigente umbro avrà per sempre nel cuore i cinque anni vissuti come ds dei giallorossi: “Emotivamente e sentimentalmente – ha dichiarato a TRS qualche mese fa – sentirò la Roma sempre mia, perché tutto quello che è successo poi è un prosieguo di quanto è successo prima. La Roma è una cosa che mi riguarda e mi riguarderà sempre“. 

Per l’occasione domani al Dall’Ara Sabatini ha invitato familiari e amici allo stadio: una sfida col cuore diviso. Un altro ex della partita sarà Destro, che a Roma ha siglato 29 gol (gli stessi segnati in maglia rossoblù) in 68 presenze. Lo riporta Il Tempo.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Rassegna Stampa