Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Rassegna Stampa

Dzeko in crisi, non segna e non tira

Senza i gol di Dzeko la Roma è più povera

Nelle ultime 9, tra campionato e coppa, la squadra ha prodotto 12 reti ed escludendo il 4-0 all’Udinese diventano 8 gol in 8 partite. In questo intervallo Dzeko ha festeggiato una volta sola contro il MilanSoltanto 4 di quei gol, poi, sono arrivati da azione manovrata, il resto è derivato da calci piazzati, 7, e autogol, Ceppitelli.

Coni recuperi di Pellegrini e MkhitaryanFonseca spera che la squadra torni a comporre gioco e valorizzi Dzeko. Quello che sorprende è che il bosniaco ha tirato in porta solo 5 volte e in alcuni casi si è trattato di conclusioni timide. Il dato si aggrava nelle ultime 6 gare visto che i tiri nello specchio sono stati in tutto 3.

Spesso Dzeko è stato criticato per le tante occasioni fallite sotto porta, ma non per la scarsa propensione al tiro. La media negli ultimi anni fino a questo momento era di 30: rispettivamente 31, 29 e 30. Adesso, dopo 16 partite, è appena di 18 tiri. A causa del grande sfruttamento Dzeko è arrivato con il fiato corto e, per la frattura allo zigomo, ha perso anche 10 giorni di allenamento. Anche a 33 anni è un giocatore insostituibile e non solo perchè manca Kalinic, ma anche perché i suoi gol incidono profondamente nei risultati. Lo riporta il Corriere dello Sport.

1 Commento
Subscribe
Notificami
guest

1 Commento
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Rassegna Stampa