Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Rassegna Stampa

La Roma aspetta rinforzi

Alla fine il conto è arrivato salatissimo e la Roma ha perso le ultime due partita per stanchezza

La causa è stata piuttosto chiara e confermata da Fonseca. I giocatori sono stati spremuti fino in fondo e non si è mai fidato di quelli divenuti rincalzi e non ha potuto sfruttare quasi per niente quei pochi che, via via, sono usciti dall’infermeria. Da Kolarov a Mancini, da Pastore a Dzeko, il crollo fisico è arrivato tutto insieme tra Germania e Parma.

Una sosta benedetta, quindi, a patto che non si faccia male nessun altro. Per la gara contro il Brescia ci sarà Mkhitaryan che resterà a Trigoria a completare il recupero da un infortunio più lungo e fastidioso del previsto. Subito dietro di lui c’è Pellegrini che sfrutterà la pausa per completare la fase di recupero. Se non riuscirà a farsi convocare per il Brescia, punterà quella successiva ad Istanbul. Kalinic potrà tornare a correre tra un mesetto quando la sosta natalizia sarà dietro l’angolo.

Con Florenzi, poi, si farà un quadro attorno a Natale ed è chiaro che se il capitano non tornerà protagonista si valuterà anche la separazione. In quel caso servirà un altro terzino perché Zappacosta non sarà pronto prima di aprile. Infine Petrachi proverà a piazzare anche Jesus e Perotti. Lo scrive Il Tempo.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Rassegna Stampa