Resta in contatto
Sito appartenente al Network

News

La mamma di Zaniolo: “Oggi sta meglio, ieri stava molto molto male. Vuole gli Europei” (VIDEO)

Le parole di Francesca Costa

La mamma di Zaniolo, Francesca Costa, ha parlato ai microfoni di Sport Mediaset dopo il bruttissimo infortunio del figlio:

Se ne è accorto subito?
“Nello stesso istante in cui ha sentito ‘crac’ ha pensato che era una cosa grave”.

Ora come sta?
“Molto meglio. Ride, scherza. Ieri stava molto molto male”.

Tante persone gli stanno dimostrando affetto.
“Per questo è felicissimo. Mi fa vedere il telefono e mi dice ‘Guarda mamma chi mi ha scritto’. Tutti i suoi compagni o campioni di tutte le entità gli hanno scritto”.

Qualche parola che lo ha toccato più di tutti?
“Il mister Mancini che gli ha detto ‘Ti aspetto’. Il suo mister Fonseca, Modric, Balotelli, Chiellini, Bonucci, tutti quanti. Il capitano soprattutto, Florenzi, che ieri è venuto a casa”.

Cosa gli ha detto Florenzi?
“Di stare tranquillo. Lui ha il terrore dell’anestesia e la vede come un mostro. In realtà non è nulla e lui lo confortava”.

È la prova più difficile per Nicolò?
“Sì, però poco fa mi ha detto che è una cosa che succede e la prende come deve essere presa perché se fa questo lavoro ci sta”.

Si può imparare da questa cosa?
“Sì perché è dalle cose negative che viene fuori il carattere. Ha dimostrato in parecchie occasioni di averne e spero lo farà anche in questa”.

Agli Europei ci vuole andare?
“A tutti i costi, ma la vede lunga come cosa”.

QUI IL VIDEO DELL’INTERVISTA

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da News