Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Calciomercato

L’agente di Urzi: “Mi hanno contattato Roma e Fiorentina. Su di lui c’è una clausola di 30 milioni”

Le parole di Gallo: “Ci sarebbe da capire quale sarà la squadra. Vogliamo accompagnare la carriera di Agustin di pari passo con l’offerta economica”

Maximiliano Gallo, agente di Augustin Urzi, ai microfoni di TNT Sports, ha confermato l’interesse della Roma per il suo assistito. Inoltre ha rivelato di essere stato contattato da intermediari di Roma e Fiorentina. Queste le sue parole:

Maximiliano è vero che ci sono alcuni club italiani che sono interessati ad Urzi? Si parla dell’Inter…

“Ci sono stati sondaggi da varie squadre ma al momento ancora nessuna offerta. Sono stato contattato da diverse persone che affermano di essere vicine ai direttori sportivi di Roma e Fiorentina”.

Urzi ha una clausola rescissoria?

“Sì, di 30 milioni di dollari”.

Se un club dovesse offrire una cifra inferiore alla clausola, il Banfield accetterebbe?

“Ci sarebbe da capire quale sarà la squadra. Vogliamo accompagnare la carriera di Agustin di pari passo con l’offerta economica. Con il Banfield abbiamo un rapporto eccellente, la società si è sempre comportata molto bene con lui e la famiglia. Personalmente sono molto vicino alla famiglia di Urzi. Prenderemo una decisione tutti insieme”.

Qual è il sogno di Urzi?

“Il suo sogno è quello di diventare campione con il Banfield e successivamente essere in grado di crescere e andare in Europa in un buon club che può aiutarlo a sviluppare le sue qualità ad alti livelli”.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Calciomercato