Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Prima Squadra

Spinazzola: “Fisicamente stiamo bene, oggi lo abbiamo dimostrato”

“Il modulo ti porta a chiudere l’azione con l’esterno opposto”

Leonardo Spinazzola ha parlato nel post partita di Udinese-Roma. Queste le sue parole a Roma TV:

Finalmente la vittoria
“Con la Juventus meritavamo di vincere, oggi ci siamo riusciti. Ora c’è la sosta e possiamo lavorare”.

Come ti senti?
“Non ci siamo mai fermati, durante il lockdown ho lavorato bene e oggi mi sento sempre meglio, speriamo di continuare così”.

Qual è la percentuale della condizione fisica della squadra?
“Siamo a un buon punto, ci sono dei ragazzi nuovi, il mercato aperto… dobbiamo continuare a lavorare, dopo la sosta giocheremo ogni tre giorni, non possiamo lavorare sul fisico. Siamo a un buon punti, contro il Verona abbiamo corso 90 minuti, contro la Juventus abbiamo spinto molto, oggi con un campo difficile e contro un avversario che ti fa correre in profondità abbiamo retto bene”.

Sui cross da parte a parte
“Il modulo ti porta a chiudere l’azione con l’esterno opposto”.

SPINAZZOLA A DAZN

Ti senti sicuro ora ad andare in campo?
Noi siamo controllati ogni due giorni, quindi se ci dicono che siamo negativi dobbiamo essere sicuri. Ci affidiamo molto alla società. Noi fuori non facciamo granché. Siamo sempre attenti, anche le nostre famiglie. Non solo noi, tutto il mondo sta avendo un momento difficile. Passeremo anche questa.

Finalmente è arrivata la vittoria…
Dopo la grande partita contro la Juve dove meritavamo i punti finalmente è arrivata la vittoria. Oggi non era difficile, Lasagna ad esempio è un velocista, difficile contenerlo. Con Pereyra e De Paul che hanno qualità non è stato facile. Nel secondo tempo ci siamo allungati. Ma i tre punti sono stati importantissimi.

Vedremo una Roma diversa con una forma fisica migliore?
Siamo a un buon livello, dobbiamo migliorare in fase offensiva e concretizzare di più ciò che creiamo. Se la partita sta sullo 0-0 qualcosa concedi. Devi fare l’1-0 e poi la partita cambia.

Vai con facilità sul fondo e crossi bene col mancino. Ti chiede il mister di rientrare per la conclusione e sul cross dall’altro lato per andar a concludere?
Il mister me lo chiede sempre. A fine primo tempo mi ha fatto vedere video che potevo stare più avanti e concludere l’azione. So che devo migliorare, soprattutto per segnare che ci vuole cattiveria. Ci lavoro e spero che poi arrivi anche il gol.

SPINAZZOLA A SKY SPORT

Il ruolo alla fascia sinistra lo preferisco. Anche a 4 avevo sempre possibilità di attaccare a sinistra. Ho più propensione ad andare in attacco e c’è un difensore in più che mi difende dietro. Spero la Roma continui a vincere

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Prima Squadra