Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Rassegna Stampa

Il no a Campos, poi la scelta

La Retexo ha curato la regia di questa operazione

A condure Tiago Pinto verso la Roma è stato Charles Gould, assunto nelle scorse settimane come consulente proprio per la ricerca del profilo più adatto per gestire l’area sportiva della Roma. Tiago Pinto era piaciuto alla nuova proprietà fin dal primo incontro. La giovane età non costituiva un deterrente ma è chiaro che i Friedkin volessero osservare tutti i profili prima di impegnarsi ufficialmente.

E quando hanno capito che un altro portoghese, Campos, non avrebbe lasciato Montecarlo, si sono affrettati a chiedere un secondo incontro. Ora lo aspetteranno un mese e mezzo per consentirgli di lasciare il Benfica senza strappi. Lo scrive “Il Corriere dello Sport”.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Rassegna Stampa