Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Rassegna Stampa

Nel tour de force Mou riscopre la panchina

Ora per lo Special One la panchina è diventata una risorsa

Tutto in 21 giorni. Il calendario della Roma non prevede più soste o tappe intermedie. Gli uomini di Mourinho sono chiamati a dare una forma alla proprio stagione. Da Napoli a Firenze, passando per Milano e Leicester: l’Europa del presente e del futuro si gioca qui. Il tecnico ha rotto gli indugi e vuole arrivare in fondo alla Conference League e fare il massimo in campionato. Per poter arrivare a dama di entrambe le cose si avrà bisogno dell’intera rosa.

Mourinho in pochi mesi è passato da uno stato di sconforto ad avere una scelta importante per gli innesti a gara in corso. Merito di un lavoro svolto nel tempo, fatto di dura selezione in alcuni casi e di recupero e mantenimento della condizioni in altri. Chi entra fa il suo. Da Kumbulla a Oliveira, da Veretout a Carles Perez. Lo scrive La Repubblica.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Rassegna Stampa