Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Rassegna Stampa

Fair play finanziario, per Inter e Roma il rischio di limitazioni sul mercato

Le sanzioni della UEFA spiegano le spese oculate sul mercato di nerazzurri e giallorossi

I due club rischiano sanzioni nel 2023 e oggi non fanno follie: Mourinho avrà Belotti perché è gratis. La Juve pagherà solo 3 milioni. Una multa anche per il Milan. Dal prossimo anno le nuove regole Uefa imporranno un tetto salariale.

Porterà a delle sanzioni economiche anche se lievi (per l’Inter più pesanti che per la Roma). E soprattutto imporrà restrizioni al mercato, con l’obbligo di chiudere in attivo — la cifra sarà da quantificare — il saldo dei trasferimenti della stagione. Insomma, gli acquisti di Roma e Inter il prossimo anno saranno limitati dal controllo Uefa. Per questo, si potrebbe pensare, ha senso fare acquisti subito. E invece no: il monitoraggio è già attivo e anzi, essere virtuosi oggi può permettere di avere più risorse da investire domani. Dal prossimo anno infatti la Uefa imporrà nuovi paletti, molto stringenti dal punto di vista dei conti: il costo della squadra — leggi saldo dei trasferimenti, stipendi e commissioni agli agenti — non dovrà superare il 90% dei ricavi nel 2023, l’80% del 2024 e il 70% nel 2025. Insomma, bisognerà essere ogni anno un po’ più bravi a limitare le spese. Lo scrive repubblica.it

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Rassegna Stampa