Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Rassegna Stampa

Sbarca Solbakken: all’inizio della settimana prossima arriverà a Roma

Solbakken in arrivo a Roma

Uno in più. Ola Solbakken sarà il primo rinforzo della Roma nel 2023 e nei prossimi giorni metterà intanto il suo “autografo” sul contratto fino al 2027 concordato da tempo con i giallorossi. L’attaccante, che ha già salutato tutti al Bodo Glimt e si svincolerà il prossimo 31 dicembre, al momento è impegnato con la nazionale norvegese (che non è qualificata ai Mondiali): oggi amichevole a Dublino con l’Irlanda, domenica c’è la sfida a Oslo con la Finlandia. Poi sarà tempo di volare in l’Italia.

Tiago Pinto lo aspetta a Trigoria all’inizio della prossima settimana per sbrigare le ultime formalità, prima della partenza per la tournée in Giappone, prevista martedì pomeriggio. Anche il gm volerà con la squadra, mentre Solbakken non potrà salire sull’aereo diretto a Tokyo.

Servirebbe un “nulla osta” del Bodo per poter utilizzare il calciatore prima di gennaio, ma i rapporti della Roma con la squadra affrontata quattro volte lo scorso anno in Conference League restano piuttosto tesi dopo la lite tra l’allenatore Knutsen e il preparatore dei portieri giallorossi Nuno Santos. Nella peggiore delle ipotesi il norvegese inizierà ad allenarsi con la Roma nei primi giorni del nuovo anno, pronto a dare una mano a Mourinho il più in fretta possibile.

Il tecnico è rimasto colpito dalle sue qualità proprio durante le sfide europee dello scorso anno e sperava di poterlo allenare già dall’estate. Ma da una parte le difficoltà nel trattare con il Bodo, dall’altra l’inserimento del Napoli, che lo aveva quasi convinto, e in mezzo un infortunio alla spalla hanno creato rallentamenti nell’affare. La decisione finale di Solbakken, passato per Roma due volte a luglio, è arrivata dopo la chiusura del mercato estivo. Dovrebbe essere Shomurodov a fargli posto nella rosa. Lo scrive “Il Tempo”.

1 Commento
Subscribe
Notificami
guest

1 Commento
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Rassegna Stampa