Sito appartenente al Network

Modesto in pole per il ruolo di DS: ultima parola ai Friedkin

Modesto sembra essere il favorito per ricoprire il ruolo di DS dopo l'addio di Tiago Pinto: ecco le ultime sul suo possibile arrivo

La Roma sembra aver individuato il suo nuovo direttore sportivo: François Modesto, attualmente responsabile del mercato del Monza. Tuttavia, il finale della vicenda non è ancora certo poiché la decisione finale spetta a Dan Friedkin.

Il numero uno della Roma deve dare il suo assenso a una trattativa gestita personalmente da Lina Souloukou, CEO della Roma, determinata a lasciare il proprio segno nella gestione della squadra dopo un periodo di apprendistato discreto.

Souloukou ha contattato Modesto alcuni mesi fa, basandosi sul rapporto che aveva già funzionato ai tempi dell’Olympiacos, quando a Trigoria era già chiaro che Tiago Pinto non sarebbe stato confermato nell’area sportiva. Le parti si sono lasciate cordialmente, con l’intenzione di rivedersi quando sarebbero state prese decisioni definitive.

Ora quel momento sembra essere arrivato, poiché Dan Friedkin, che aveva anche consultato il famoso algoritmo di Charles Gould sull’argomento, non si è lasciato convincere da nessuno dei profili proposti.

Il candidato che più si avvicinava alle sue preferenze era Florian Maurice, prossimo a lasciare il Rennes e interessato ad accettare l’offerta della Roma. Tuttavia, è stato superato da un altro francese: Modesto, 45 anni, con una vasta esperienza italiana sia come giocatore che come dirigente, grazie alle sue cinque stagioni trascorse al Cagliari.

Le peculiarità di Modesto

Con Modesto alla guida della direzione sportiva, ci si aspetta un maggiore focus sull’attività di scouting, una parte fondamentale del suo background. I Friedkin hanno dimostrato con il recente acquisto di Tommaso Baldanzi la loro disponibilità a investire sui giocatori se rappresentano un buon affare e se il loro costo annuo (combinando ammortamento del cartellino e stipendio) è in linea con i parametri del fair play finanziario.

Il successore di Tiago Pinto sarà chiamato a seguire questa strada, possibilmente anticipando l’ascesa dei giovani talenti prima che raggiungano il palcoscenico della Serie A. Lo scrive il Corriere dello Sport.

Subscribe
Notificami
guest

1 Commento
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

La nazionale spagnola ha messo gli occhi su Huijsen e vuole nazionalizzarlo al più presto...
Il classe 2005 Huijsen ha aperto le marcature nella sfida di ieri contro il Frosinone...
La Roma vince a Frosinone e crede ancora al quarto posto: la Champions dista "soltanto"...

Dal Network

Il mondo del calcio si appresta a introdurre un cambiamento regolamentare di potenziale portata storica...
Si affrontano due nazioni di grande tradizione, anche se negli ultimi anni il parco giocatori...
E’ calato il sipario sulla sessione invernale di calciomercato. Dopo le 20:00 di ieri, 1...