Resta in contatto

Roma Femminile

Ceasar: “L’avventura alla Roma rappresenta un’opportunità per me. Sono contenta di essere qui “

Il portiere della Roma Femminile: “La cosa che mi ha convinto è stato l’entusiasmo che ho trovato”

Camelia Ceasar, portiere della Roma Femminile, ha rilasciato un’intervista a Roma TV. Ecco le sue parole:

“Per me l’avventura alla Roma rappresenta un’opportunità, perché penso che qui ci siano le basi per poter crescere, migliorare e competere. Può rappresentare un’opportunità sia al livello personale che di squadra, quindi sono contenta di essere qui. La cosa che mi ha convinto è stato l’entusiasmo che ho trovato, sono venuta a visitare il centro sportivo e ho trovato tante persone che hanno passione verso la Roma Femminile. Questa è la cosa più importante per una calciatrice: sentirsi a casa, sentirsi importanti e considerate. La Roma è avanti al livello di mentalità, questo mi ha convinta. All’inizio della stagione tutti si pongono degli obiettivi, io penso a migliorarmi e credo che già da questi primi giorni ho appreso molto dal coach e dalle mie compagne. Mi ritengo molto fortunata, perché Valentina e Pipa (si riferisce a Casaroli e Pipitone, i due portieri della Roma Femminile, ndr) mi hanno accolto molto bene, così come l’allenatore dei portieri. Mi hanno fatto sentire subito a mio agio e questa cosa non può che aiutarmi a lavorare con serenità e con tranquillità”. 

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Roma Femminile