Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Rassegna Stampa

De Rossi: “Ora voglio allenare”. Ma la Roma non pensa al ritorno

L’ex 16 lascia il Boca Juniors ed è pronto a sedere in panchina

Il film è malinconico, di quelli che ci fanno litigare con il tempo che passa. “Mia moglie Sarah si è svegliata alle 3 di notte e mi ha trovato che guardavo il soffitto senza riuscire a prendere sonno“. Così Daniele De Rossi, del quale ieri si è chiusa la carriera da calciatore. La Roma davanti a tutto, certo, ma anche la Nazionale e i titoli di coda con il Boca. Il giocatore ieri ha spiegato da Buenos Aires la sua scelta: “Smettere è difficile e lo sarebbe stato anche se l’avessi fatto a 50 anni, ma ci pensavo da ottobre-novembre. È stata una decisione che non è legata a problemi di salute o familiari. Devo avvicinarmi a mia figlia, solo questo, non c’è altro. Se avessi avuto 25 anni avrei deciso in modo diverso, ma così è“.

Adesso inizia il futuro per De Rossi: “Scoprirò come la mia vita si evolverà senza il calcio. Vorrei fare l’allenatore, ma dovrò studiare. Non mi allontanerò molto da questo mondo. Il calcio è la mia vita“. Il popolo giallorosso vorrebbe un ritorno a casa dello storico numero 16, ma al momento non è un’ipotesi presa in considerazione, nemmeno dalla nuova proprietà di Friedkin. Lo scrive La Gazzetta dello Sport.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Rassegna Stampa