Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Rassegna Stampa

Stadio della Roma, Frongia: “Spero che venga approvato, ma con tutte le valutazioni del caso”

“So che si sta andando avanti per chiudere la Convenzione”

Daniele Frongia, assessore allo Sport, politiche giovanili e grandi eventi del Comune di Roma, è sempre stato vicino per quanto riguarda il tema dello Stadio di Tor di Valle e spesso ne ha parlato in termini positivi, dando sempre segnali di incoraggiamento. Frongia è stato intervistato dal quotidiano ed ha parlato anche del progetto. Queste le sue parole a La Repubblica:

Non sto seguendo direttamente la questione: non è un dossier mio, ma della Sindaca e degli assessori competenti. So che si sta andando avanti per chiudere la Convenzione e preparare l’atto per la Giunta che andrà in Assemblea Capitolina e , ricordiamocelo sempre, anche in Consiglio regionale. Ci sono questi passaggi politici che mancano. Personalmente la reputo un’opera strategica della città, spero che venga approvata con tutte le valutazioni del caso“.

Domani il Ministro dello Sport Spadafora dovrebbe ufficializzare la data in cui ricomincerà la Serie A…

E’ importante che le massime serie di tutti gli sport ripartano in sicurezza. Il calcio rappresenta il grosso in termini di rilevanza mediatica ed economica. Credo che il Governo e i soggetti sportivi stiano prendendo la decisione giusta con tutta la cautela del caso.

 

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Rassegna Stampa