Resta in contatto

Rassegna Stampa

Schick a peso d’oro, poi c’è Pedro

Schick sarà ceduto: con i soldi della sua cessione la Roma inizierà il mercato

Il mercato della Roma sarà finanziato anche dalla cessione di Schick, ed è proprio per questo motivo che il ds giallorosso Petrachi non ha intenzione di fare sconti al Lipsia per l’attaccante ceco. In Germania l’ex Sampdoria ha segnato 10 gol in 19 presenze, rendimento che non basta al club tedesco per arrivare a mettere sul piatto i 29 milioni pattuiti un anno fa per il riscatto. Allora la Roma si guarda intorno, perché nel frattempo Schick piace in Inghilterra e non solo, per questo i giallorossi non accetteranno proposte sotto i 25 milioni di euro.

Per quanto riguarda il mercato in entrata invece: Pedro ha detto sì alla Roma, lo spagnolo lascerà il Chelsea a parametro zero per approdare a Trigoria, mentre si continua a lavorare per i riscatti di Smalling e Mkhitaryan. In Sudamerica la Roma guarda a Nahuel Bustos e Montiel, il primo per il ruolo di vice-Dzeko, il secondo per rafforzare il pacchetto dei terzini. Se dovesse uscire qualcuno a centrocampo, Veretout piace al Napoli e Diawara ha mercato in Premier League, a Fonseca non dispiacerebbe Viktor Kovalenko, giocatore allenato già allo Shakhtar Donetsk. Lo riporta “Il Corriere dello Sport”.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Rassegna Stampa