Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Prima Squadra

Villar: “Queste sono partite sempre utili. Voglio giocare, spero di poterlo fare di più”

Il centrocampista giallorosso: “Zaniolo? Ero a casa quando ho saputo la notizia, mi sono sentito male e ho scritto subito a Nicolò. Per noi è stata una notizia pessima”

Al termine della sfida contro il Frosinone, ai microfoni di Roma TV è intervenuto Gonzalo Villar. Le parole del centrocampista giallorosso:

Che tipo di test è stato?
Sono partite utili, perché manca poco all’inizio della stagione. Per noi queste amichevoli sono importanti.

Come stai vivendo questo periodo dal punto di vista personale?
Io cerco sempre di lavorare. Quest’estate sono andato anche in nazionale, questo mi dà fiducia. Mi sento bene, mi sento pronto e spero di poter giocare di più rispetto alla stagione scorsa.

A centrocampo o sulla trequarti?
Per me non c’è problema (ride, ndr), io voglio solo giocare, posso farlo anche dal portiere.

Ti trovi meglio dietro le punte o in mediana?
Mi piace un po’ di più giocare a centrocampo, ma nella scorsa partita mi sono reso conto che posso giocare anche da numero 10, se vogliamo chiamare così questa posizione. Come ho detto prima, per me non è importante dove giocare, ma giocare.

Sull’infortunio di Zaniolo…
Ero a casa quando ho saputo la notizia, mi sono sentito male e ho scritto subito a Nicolò. Per noi è stata una notizia pessima, speriamo che lui possa rientrare quanto prima.

 

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Prima Squadra