Resta in contatto

Rassegna Stampa

Il nuovo Fonseca cura la difesa, ma la sua chiave resta l’attacco

Fonseca lo ammette, questo non è il suo football ideale, ma in Italia ha scoperto che la difesa non è un peccato mortale e tutto ciò che porta risultato è degno di elogio

Non sono l’allenatore che ero prima, e ne sono oroglioso. Non sono neanche l’allenatore che ero l’anno scorso, mi sono evoluto soprattutto a livello tattico: in Italia ho appreso tanto“. Con queste premesse non sorprende che la Roma abbia subito un solo gol nelle ultime 6 partite. Contro il Cluj, nonostante la grande emergenza, è rimasta la difesa a tre ed è un segno che sa mettere il passato, quindi anche il suo 4-2-3-1, nella giusta prospettiva.

L’ultima mutazione di Fonseca riguarda i giovani. Nello scorso anno aveva fama di puntare tutto sui senatori, ora la nuova proprietà ha fatto capire che questo è il momento dei ragazzi. Giovedì l’età media della Roma era di 25 anni e non accadeva dal 2005. La Gazzetta dello Sport.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Rassegna Stampa