Resta in contatto

Biglietti

Roma-Cagliari, le informazioni utili per l’accesso allo stadio

Il club comunica le info utili per i 5mila spettatori di domani

Domani allo stadio Olimpico per Roma-Cagliari sono previsti 5mila spettatori, che sono stati sorteggiati tra gli abbonati che hanno partecipato all’estrazione. Ecco le info utili pubblicate sul sito ufficiale del club:

Pochi fortunati rappresenteranno milioni di romanisti. Sono i tifosi che domenica alle ore 18:00 potranno entrare allo Stadio.

Uniformandosi alla delibera della Lega di Serie A, che per due turni di campionato ha limitato a cinquemila spettatori il numero massimo presenze negli stadi italiani per contrastare la diffusione del Covid-19, il Club ha deciso di dare priorità agli abbonati 2021-22, dedicando loro la maggior parte dei biglietti disponibili. E per selezionarli, la Società si è affidata alla formula del sorteggio.

Vediamo tutto quello che i cinquemila romanisti devono sapere prima e dopo l’ingresso all’Olimpico. A cominciare da una regola tassativa: avranno tutti l’obbligo di indossare una mascherina FFP2.

Biglietto via mail

I fortunati vincitori dell’estrazione che hanno ricevuto via mail il loro biglietto non dovranno accedere utilizzando l’app Il Mio Posto. Qualora avessero bisogno di assistenza, possono rivolgersi al punto vendita dello stadio Olimpico (solo il giorno della partita), in viale delle Olimpiadi 61.

Cambio utilizzatore

Chiunque effettuasse il cambio utilizzatore del titolo ricevuto via mail, non avrà poi diritto alla compensazione. Questo perché la partita verrà conteggiata come parte dell’abbonamento.

Olimpico, Magica & Store

L’apertura dei cancelli dell’Olimpico è prevista per le ore 16, due ore esatte prima del calcio d’inizio.

Per quanto riguarda invece la fan zone “La Magica Land”, stavolta dovremo farne a meno. E anche lo Store di viale delle Olimpiadi non aprirà.

No problem, però: se volete fare un acquisto negli AS Roma Store, qui trovate l’elenco, con giorni e fasce orarie.

Modalità di accesso allo Stadio

Per assistere agli eventi sportivi è necessario essere in possesso della “Certificazione Verde COVID-19” (c.d. Green Pass Rafforzato). L’obbligo scatta per tutti i partecipanti dai 12 anni in su.

È una certificazione digitale e stampabile (cartacea), che contiene un codice a barre bidimensionale (QR Code) e un sigillo elettronico qualificato. In Italia, viene emessa soltanto attraverso la piattaforma nazionale del Ministero della Salute.

La Certificazione attesta una delle seguenti condizioni:

1) Aver fatto la vaccinazione anti COVID-19 (in Italia viene emessa sia alla prima dose sia al completamento del ciclo vaccinale).

2) Essere guariti dal COVID-19 negli ultimi sei mesi.

La Certificazione verde COVID-19 non è richiesta ai bambini esclusi per età dalla campagna vaccinale e ai soggetti esenti sulla base di idonea certificazione medica.

Per tutte le informazioni utili su come ottenere il Green Pass consulta il sito https://www.dgc.gov.it/web/

Non saranno ammessi tifosi in possesso di Certificazione non idonea o non verificabile dagli steward presenti presso i varchi di accesso.

Al fine di velocizzare le procedure e facilitare i controlli si raccomanda l’utilizzo della versione digitale del QR Code (visualizzato da smartphone tramite app dedicate o come screenshot).

Misure sanitarie all’interno dello Stadio

Tutti i tifosi che assistono alle partite organizzate da AS Roma sono tenuti a rispettare tutte le misure sanitarie e le normative in vigore, inclusi i seguenti requisiti:

1. Obbligo di indossare i dispositivi di protezione delle vie respiratorie di tipo FFP2.

2. Recarsi allo stadio nella fascia oraria e utilizzare i varchi di accesso indicati sul biglietto.

3. Rispettare il posto assegnato.

4. Seguire sempre le indicazioni degli steward.

5. Igienizzare spesso le mani.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Biglietti