Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Roma Youth

Da New York con il vizio del gol: ecco Giulio Misitano, il bomber del settore giovanile giallorosso

La Roma U17 è un’autentica macchina da gol e il miglior marcatore della squadra è Giulio Misitano

Fare gol per mestiere non è mai facile, in nessuna categoria. Nel settore giovanile giallorosso uno dei bomber più prolifici è Giulio Misitano. Si tratta di un centravanti (classe 2005) che ha realizzato 14 gol in 20 gare di campionato U17. La sua media gol è di 1 rete ogni 99 minuti circa. Attualmente è anche il capocannoniere del vivaio della Roma, dalla categoria U15 alla Primavera.

La sua storia è davvero particolare. Misitano è un ragazzo italiano che gli scout giallorossi hanno però scovato negli Stati Uniti, dato che giocava nella Metropolitan Oval Academy di New York. Il suo percorso nella Roma è iniziato l’anno scorso in U16: con mister Tanrivermis ha ricoperto diversi ruoli, dal mediano alla punta. Solo quest’anno con Mister Ciaralli ha trovato la sua collocazione definitiva nel ruolo di centravanti, ma le varie esperienze fatte in altre posizioni gli sono servite per imparare a gestire la palla in diverse posizioni del campo.

Oggi Misitano è un attaccante moderno, che partecipa in modo attivo al gioco della squadra e abbina sapientemente gol e assist. Recentemente anche i selezionatori azzurri si sono accorti del suo profilo e a novembre lo hanno convocato per uno stage denominato “Torneo dei Gironi U17”, dove ha realizzato 2 gol in 2 gare, con la sua squadra vincitrice del torneo.
Inoltre per lui a febbraio è arrivata anche la soddisfazione dell’esordio sotto età nella Roma U18. Mister Scurto lo ha schierato negli ultimi minuti del difficile match in trasferta contro l’Atalanta.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Roma Youth