Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Rassegna Stampa

Tutto su Dybala: pressing Mou e la carta Dzeko

L’idea Dybala rimane nella testa di Mou

Uno sforzo fuori budget, il botto della differenza: José Mourinho insiste e vuole Paulo Dybala. E lui l’unico calciatore che ha chiesto con decisione alla Roma, convinto che possa garantire alla squadra il salto di qualità verso l’alta classifica.

Non sarà facile convincere i Friedkin e forse nemmeno il giocatore, che aspetta l’Inter ed è stato rassicurato da Marotta dopo le dichiarazioni allarmanti dei giorni scorsi. Ma Mourinho continua a premere sul tasto argentino perché spera ancora di soffiarlo alla concorrenza. Paradossalmente potrebbe essere Edin Dzeko ad aiutare la Roma: dev’essere lui a liberare il posto a Dybala ad Appiano Gentile, visto che guadagna più o meno la cifra richiesta dalla Joya.

Alla Roma, nei due incontri che risalgono alla tarda primavera, il procuratore Antun aveva chiesto 8 milioni netti a stagione per tre anni, più le salate commissioni e l’entry bonus. Questi presupposti avevano tolto ogni fantasia a Tiago Pinto. Con il passare dei giorni pero Dybala ha compreso che il mercato è cambiato. E pur preferendo comprensibilmente la vetrina della Champions League,  è orientato ad abbassare le pretese per trovare un porto sicuro. E’ evidente però che la Roma, alle prese con una complessa ristrutturazione finanziaria, debba prima vende e Zaniolo per pensare di assoldare un campione in attacco. Lo scrive “Il Corriere dello Sport”.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Rassegna Stampa