Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Rassegna Stampa

Mourinho si affida ai “magnifici” 4

Questa sera l’esordio a Salerno

Anche a Salerno, avanti con i magnifici quattro. Pellegrini, Zaniolo, Dybala e Abraham, aspettando che Wijnaldum cresca di condizione, guidano la Roma al debutto in campionato. Lo scorso anno all’Arechi finì 4-0.

Altra squadra, altro allenatore e… altra Roma. Se è vero che la Salernitana è cresciuta, i giallorossi – al di là delle cautele linguistiche di Mourinho – hanno compiuto un evidente salto di qualità. E quantità: bastare dare un’occhiata alla panchina: questa sera José ha la possibilità di stravolgere la squadra in corsa. A partire dalle fasce (con Celik e uno tra Spinazzola e Zalewski), passando per la mediana (Cristante e Wijnaldum) fino ad arrivare all’attacco. Che nell’attesa della cessione di Shomurodov e dell’arrivo di Belotti può comunque avvalersi di El Shaarawy e di Felix, cercato proprio dalla Salernitana. Lo scrive Il Messaggero.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Rassegna Stampa