Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Rassegna Stampa

Roma, casting a centrocampo: adesso il preferito è Tameze

Continua la ricerca del centrocampista

Per essere equilibrati abbiamo bisogno di un attaccante e di un giocatore di centrocampo che permetta di poter utilizzare in difesa Cristante o Matic. Prima di dire alla proprietà o al direttore che avevamo bisogno di qualcuno, sono stati loro a farmelo presente”. Parlava così José Mourinho al termine della vittoria contro la Cremonese: un messaggio chiaro sulle intenzioni sue e della società per completare la rosa, dopo gli infortuni di Wijnaldum e Zaniolo.

Per come si sono messe le cose, Pinto non può permettersi di sbagliare un colpo perché i margini di manovra sono strettissimi. Per l’attacco è finalmente alla puntata finale la telenovela di Andrea Belotti. La cessione di Felix alla Cremonese è ai dettagli e si è liberato lo spazio per il Gallo. Interrotta invece la trattativa per la cessione di Kluivert al Fulham, che ha fatto un’offerta di 3 milioni più bonus che la Roma ha reputato “offensiva”.

Per il centrocampo è in corso un vero e proprio casting in cui sono tanti quelli che si stanno proponendo. Tameze del Verona piace già dallo scorso anno: costa circa 12 milioni, prezzo che potrebbe diminuire con l’inserimento di alcuni giovani. Interessa anche Makengo dell’Udinese, mentre è solo una suggestione il nome di Radja Nainggolan.

Lo scrive il Corriere della Sera.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Rassegna Stampa